Non sei loggato (Login)

Ricerca Veloce

  • Inutility e Linx

    • Archivio Audio/Video
    • Banner
    • Blog
    • Chat
    • Foto (Cumpa)
    • Foto (EelST)
    • Ghestbuk
    • History
    • I Siti Strani
    • Piombino
    • KAAAAAAASTROX!




    • Questo forum è stato realizzato da Marok basandosi sul progetto open-source Vanilla 1.1.5a, realizzato da Lussumo. Su Internet trovate la Documentazione e la Comunità di Nerd che ci stanno dietro. A breve, rilascerò il codice sorgente di questo forum... giusto il tempo di rileggere con calma le minkiate che ho scritto! :)

Vanilla 1.1.5a is a product of Lussumo. More Information: Documentation, Community Support.

    •  
      CommentAuthorSonoBasso
    • CommentTime20/08/2009, 19:45
      -5 punti
    Posted By: Huber
    Posted By: SonoBasso Già che ci siamo...
    http://www.huber.homo.com/index_it.php


    MA io sono quello sotto? Quello sopra chi è? Sei tu?

    Comunque non c'è che dire, fai sempre più schifo.

    Entra in scena una ditta, in fondo.
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime20/08/2009, 20:47 modiFICAto
      0 punti
    •  
      CommentAuthorlelev*
    • CommentTime20/08/2009, 21:11 modiFICAto
      1 punto
    •  
      CommentAuthorHuber
    • CommentTime20/08/2009, 22:05 modiFICAto
      0 punti
    Posted By: lelevez


    Questa mi ricorda una cosa che ho già postato, ma non posso resistere... devo farlo di nuovo

    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime31/10/2009, 15:23 modiFICAto
      3 punti
    Aspettate, aspettate... Ho fatto un sogno favico!
    (E me ne sono ricordata solo adesso, con buona pace da parte vostra)

    Ho sognato che noi fave, esattamente come eravamo al concerto degli Arcimboldi, andavamo tutti in vacanza. Quindi prendevamo un traghetto via terra e ci dirigevamo al Sud. Arrivati al Sud, entriamo in una regione che nel sogno io ignoravo finché non me lo dice Uollano.
    "Siamo in Calabria!" dice.
    "Ah ecco, io non sono mai stata in Calabria" rispondo.
    Segue un appassionato e appassionante monologo di Uollano sulla Calabria, geograficamente, politicamente, mentalmente e pissicologgicamente.
    "A Uollano deve piacere la Calabria" penso io "Sa un sacco di cose"

    La cosa bella è che eravamo esattamente vestiti tutti come al concerto, cappotti compresi. E stavamo andando in Calabria in piena Estate.
    Poi ricordo una bella immagine ovvero io che mi giro - sempre mentre Uollano parlava - verso il ponte del traghetto e vedo tutte le fave che passeggiano, bivaccano, scattano foto e il cielo azzurrissimo. Penso che sia tutto molto bello e che però, invece della Calabria, mi sarebbe piaciuto tornare giù a casa mia in Salento. E basta, altro non ricordo.
    :D
    •  
      CommentAuthorChoolaudia
    • CommentTime31/10/2009, 15:32 modiFICAto
      3 punti
    Posted By: Lavinia Ho sognato che noi fave, esattamente come eravamo al concerto degli Arcimboldi, andavamo tutti in vacanza. Quindi prendevamo un traghetto via terra e ci dirigevamo al Sud. Arrivati al Sud, entriamo in una regione che nel sogno io ignoravo finché non me lo dice Uollano.
    "Siamo in Calabria!" dice.
    "Ah ecco, io non sono mai stata in Calabria" rispondo.
    Segue un appassionato e appassionante monologo di Uollano sulla Calabria, geograficamente, politicamente, mentalmente e pissicologgicamente.
    "A Uollano deve piacere la Calabria" penso io "Sa un sacco di cose"

    La cosa bella è che eravamo esattamente vestiti tutti come al concerto, cappotti compresi. E stavamo andando in Calabria in piena Estate.
    Poi ricordo una bella immagine ovvero io che mi giro - sempre mentre Uollano parlava - verso il ponte del traghetto e vedo tutte le fave che passeggiano, bivaccano, scattano foto e il cielo azzurrissimo. Penso che sia tutto molto bello e che però, invece della Calabria, mi sarebbe piaciuto tornare giù a casa mia in Salento. E basta, altro non ricordo.
    :D

    Che bello, facciamolo! Avete impegni per agosto 2010?
    •  
      CommentAuthorKlàpač
    • CommentTime31/10/2009, 15:36
      0 punti
    Posted By: Lavinia vedo tutte le fave che passeggiano, bivaccano, scattano foto

    Scattano foto? Ma quando mai! Si è trattato proprio di un sogno, Lavinia ahaha
    •  
      CommentAuthorMeemmow
    • CommentTime31/10/2009, 16:04
      3 punti
    Posted By: Lavinia Segue un appassionato e appassionante monologo di Uollano sulla Calabria, geograficamente, politicamente, mentalmente e pissicologgicamente.


    Chissà cosa ne penserebbe Antonello Venditti.
    •  
      CommentAuthorIvano
    • CommentTime31/10/2009, 17:17 modiFICAto
      0 punti
    piombinokastrox024
    •  
      CommentAuthorferilli
    • CommentTime11/11/2009, 13:08
      4 punti
    Per la gioia di Klapac, Quetz e tutti coloro ai quali non fotte una cippa dei sogni altrui, vi racconto il mio sogno di stanotte:

    Nella mia ex casa ci sono tante persone, tra le quali riconosco un Rocco Siffredi con camicia arancio a quadretti senza maniche, da perfetto coatto.
    Subito gli vado incontro e gli dico "ciao! potresti farmi avere un biglietto per il 12 febbraio all'auditorium che voglio andare a vedere gli elii?".
    Lui mi guarda e ride.
    FINE.






    Vabè, a me ha fatto ridere, nonchè ricordare che devo comprare il biglietto appena possibile.
    •  
      CommentAuthorMeemmow
    • CommentTime11/11/2009, 14:50
      -1 punti
    Stanotte ho sognato che picchiavo il bagarino dell'Arcimboldi la sera stessa del concerto degli Elii.
    Di fronte al mio gentile rifiuto nei suoi confronti ha proferito insulti indirizzati alla mia mamma e ho cominciato a dargliene tante, ma tante che sono dovuti intervenire GRUMO e SCHOPENAUER a sedare la gravosa questione.
    L'ultima cosa che mi ricordo prima del risveglio erano le parole di conforto del dottor Marok di fronte un paio di birre. Brutto sogno davvero, ma con imprevisto happy ending etilico.
    •  
      CommentAuthorHuber
    • CommentTime11/11/2009, 14:57
      0 punti
    Scusa la domanda un po' diretta, ma che non comporta alcun tipo di malizia, ma tu veramente fai sempre sogni con la gente del Buko?

    Cazzo, io di solito nei miei sogni ci picchio un paio di personaggi famosi, ma molto spesso si tratta di sconosciuti... e raramente o quasi mai sogno di amici o parenti.
    •  
      CommentAuthorMeemmow
    • CommentTime11/11/2009, 15:02
      0 punti
    Posted By: Huber Scusa la domanda un po' diretta, ma che non comporta alcun tipo di malizia, ma tu veramente fai sempre sogni con la gente del Buko?

    Cazzo, io di solito nei miei sogni ci picchio un paio di personaggi famosi, ma molto spesso si tratta di sconosciuti... e raramente o quasi mai sogno di amici o parenti.


    Non sempre.
    A me capita di fare almeno un paio di sogni con la cumpa nell'arco di 365 giorni.
    In questo caso, il mio subconscio deve avere elaborato una sua versione della mia avversione (perdona il gioco di parole allitterato) nei confronti di tale figuro.
    Tutto qui.
    Non sono mica un replicante che sogna pecore elettroniche.
    •  
      CommentAuthorsae
    • CommentTime11/11/2009, 15:05
      0 punti
    Stamattina mi son svegliato alle 6:46 (a proposito: grazie Mapo!), ma poi mi son riaddormentato mantenendomi in uno stato di dormiveglia e ho sognato che mi svegliavo dal letto (esattamente nella posizione in cui ero veramente) e potevo solo muovermi con un passo da zombie (tipo il video Thriller di MJ).
    •  
      CommentAuthorHuber
    • CommentTime11/11/2009, 15:06
      1 punto
    Posted By: meemmow
    Non sono mica un replicante che sogna pecore elettroniche.


    No, pero' una bella pota elettronica* non sarebbe malaccio.


    (* Qiqqo cit.)
    •  
      CommentAuthorChoolaudia
    • CommentTime18/11/2009, 10:03
      -1 punti
    Stanotte ho sognato che compievo gli anni insieme a Metallus e che lui aveva un caschetto biondo.
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime18/11/2009, 10:08 modiFICAto
      2 punti
    Posted By: Choolaudia Stanotte ho sognato che compievo gli anni insieme a Metallus e che lui aveva un caschetto biondo.

    •  
      CommentAuthorGrammar Nazi
    • CommentTime18/11/2009, 10:13 modiFICAto
      0 punti
    Posted By: Choolaudia Stanotte ho sognato che compievo gli anni

    •  
      CommentAuthorHuber
    • CommentTime18/11/2009, 10:17 modiFICAto
      0 punti
    Posted By: Lavinia
    Posted By: Choolaudia Stanotte ho sognato che compievo gli anni insieme a Metallus e che lui aveva un caschetto biondo.



    C'e' da dire che parlano lo stesso italiano.

    Ad ogni modo... e' successo anche a me. Ne sono ancora tutto turbato

    Questa notte ho sognato che io e Marok partecipavamo ad una festa medioevale ai castelli di Bellinzona. C'era anche altra gente ma non mi ricordo bene chi fosse ne che aspetto avesse. A dire il vero non mi ricordo benissimo di Marok. Ma ho penso fosse lui, perché al mio risveglio la prima cosa che ho detto e' stata "Soka"!
    E come secondo effetto kisskool... ho dormito da skeepho.
    •  
      CommentAuthorChoolaudia
    • CommentTime18/11/2009, 12:32
      -1 punti
    Posted By: Grammar Nazi
    Posted By: Choolaudia Stanotte ho sognato che compievo gli anni


    A mia discolpa posso dire che è stato il correttore di google chrome a dirmi di scrivere così.

    Ciò però aggiunge ulteriore vergogna ad aver creduto al correttore di google chrome...

    O magari sarà stata colpa del sogno...
    •  
      CommentAuthordaiconan
    • CommentTime18/11/2009, 12:56 modiFICAto
      1 punto
    metallus arreca danni al cervello :D
    •  
      CommentAuthorMetallus
    • CommentTime18/11/2009, 12:59
      1 punto
    Posted By: daiconan metallus arreca danni al cervello :D
    ù

    Purtroppo è così... Son peggio di una droga.
    •  
      CommentAuthorfrappa
    • CommentTime18/11/2009, 14:14
      3 punti
    ho sognato che trovavo un neonato bellissimo sulla riva del mare e lo portavo a casa dal mio ragazzo che mi diceva no no, rimettilo dove l'hai trovato! che poi sporca in giro.
    •  
      CommentAuthorSonoGrasso
    • CommentTime18/11/2009, 16:24
      -2 punti
    Ho sognato Zack de la Rocha (cantante dei raga against the machine), che, accompagnato strumentalmente dai Nirvana, cantava una versione semi-metal di Show me Your Genitals di Jon LaJoie, il tutto in piazza castello a Firenze.
    La mattina dopo ho suonato quel che mi ricordavo del sogno al basso, e mi sono accorto che nessuna delle canzoni di mia conoscenza ha quel giro di accordi. Apperò.
    •  
      CommentAuthor[u]
    • CommentTime18/11/2009, 17:30
      3 punti
    Posted By: frappa@gmail.com ho sognato che trovavo un neonato bellissimo sulla riva del mare e lo portavo a casa dal mio ragazzo che mi diceva no no, rimettilo dove l'hai trovato! che poi sporca in giro.

    Praticamente nel sogno eri fidanzata con Maurizio Milani! :D
    •  
      CommentAuthordaiconan
    • CommentTime19/11/2009, 16:56
      2 punti
    ho sognato che ero ad una festa. o meglio, alla fine di una festa, tipo come quando* è ora di pulire. coloro che ci avevano dato in affitto il locale ci avevano intimato di non fare troppo casino. così, prendo un bicchiere di vino rosso e lo verso per terra. arriva una bionda e mi dice: "che cazzo fai? guarda che è solo per merito mio che sei qui. don diego aveva votato per non farti venire". mentre cerco don diego per chiedergli spiegazioni, trovo un paio di strofinacci da cucina e vado verso un rubinetto per bagnarli. mentre sto compiendo questa operazione, arriva quetzalcoatl (che però assomigliava a kombatt) e mi vomita sulle mani e sugli stracci. io non resisto e gli vomito addosso.
    finito così perchè mi son svegliata con i conati.


    credo che a schifo stavolta posso battere sonobasso.

    (*pregherei il signor grammar nazi di concedermi alcune licenze poetiche, visto che i sogni sono strani e di conseguenza ho ritenuto necessario adeguare anche la grammatica per esprimerli).
    •  
      CommentAuthorSonoBasso
    • CommentTime19/11/2009, 17:01
      -1 punti
    Posted By: daiconan
    credo che a schifo stavolta posso battere sonobasso.

    è una sfida? sbokko
    •  
      CommentAuthordaiconan
    • CommentTime19/11/2009, 17:05
      4 punti
    Posted By: SonoBasso
    Posted By: daiconan
    credo che a schifo stavolta posso battere sonobasso.

    è una sfida? sbokko


    ok. io sono il blu di sinistra.
    vediamo chi si stanca per primo.
    •  
      CommentAuthorSonoBasso
    • CommentTime19/11/2009, 17:20
      -2 punti
    Sto guardando i commenti che ho lasciato sotto il nome di "SonoBasso" nel corso del tempo, ma che merda!
    sà, recuperiamo : ¶
    •  
      CommentAuthor[u]
    • CommentTime19/11/2009, 17:55
      5 punti
    Posted By: daiconan ok. io sono il blu di sinistra.

    Come i puffi? :)

    Cordialmente amarcord: sapete perché i puffi non hanno problemi di comunicazione?
    •  
      CommentAuthorlelev*
    • CommentTime19/11/2009, 17:56
      0 punti
    +1 per l'amarcord
    • CommentAuthorshpalmina
    • CommentTime19/11/2009, 17:57
      1 punto
    Posted By: [u]
    Posted By: daiconan ok. io sono il blu di sinistra.

    Come i puffi ? :)

    Cordialmente amarcord: sapete perché i puffi non hanno problemi di comunicazione?


    Perchè sono bluetooth! :D
    •  
      CommentAuthorGiuppi1996
    • CommentTime23/11/2009, 23:39
      0 punti
    Stanotte ho fatto un "medley" di sogni.
    Fra questi mi ricordo solamente uno dove eravamo io, Daiconan, Marok e qualche altra fava nella casa di Sergione, dove c'era una grande piscina e tanta pheega.
    Probabilmente l'ispirazione mi è venuta dalla recensione della SOKA di Marok, che ho letto proprio ieri, e soprattutto dalla parte in cui avete imbucato la letterina a casa Conforti! :)
    • CommentAuthorGiuanne
    • CommentTime24/11/2009, 01:18
      0 punti
    Posted By: Giuppi1996 Stanotte ho fatto un "medley" di sogni.
    Fra questi mi ricordo solamente uno dove eravamo io, Daiconan, Marok e qualche altra fava nella casa di Sergione, dove c'era una grande piscina e tanta pheega.
    Probabilmente l'ispirazione mi è venuta dalla recensione della SOKA di Marok, che ho letto proprio ieri, e soprattutto dalla parte in cui avete imbucato la letterina a casa Conforti! :)

    Giuppi: ti stai meemmowizzando!
    • CommentAuthorformytesa
    • CommentTime24/11/2009, 02:24
      0 punti
    Posted By: Giuanne
    Posted By: Giuppi1996 Stanotte ho fatto un "medley" di sogni.
    Fra questi mi ricordo solamente uno dove eravamo io, Daiconan, Marok e qualche altra fava nella casa di Sergione, dove c'era una grande piscina e tanta pheega.
    Probabilmente l'ispirazione mi è venuta dalla recensione della SOKA di Marok, che ho letto proprio ieri, e soprattutto dalla parte in cui avete imbucato la letterina a casa Conforti! :)

    Giuppi: ti stai meemmowizzando!


    in effetti....figlio fermati prima che sia troppo tardi!
    •  
      CommentAuthorKlàpač
    • CommentTime26/11/2009, 10:03 modiFICAto
      1 punto
    Stanotte ho sognato che Metallus apriva un thread sulla scia di "incollamelo" e veniva bannato da tutti.













    Mi faccio paura da sola
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime26/11/2009, 14:24
      4 punti
    Oggi ho particolarmente voglia di fare un cazzo... vi copiaincollo un estratto dal file del mio hard disk in cui conservo le trascrizioni di tutti i sogni più assurdi che mi capita di fare.


    Notte tra domenica 5 e lunedì 6/7/2009
    (Alcool e droga assunti la sera precedente: zeeeero)

    Ad un tratto mi sveglio e mi ritrovo nella mia camera da letto.
    Sgomento, confusione, allarme: non dovrei essere qua!!! Che succede?

    Chiudo gli occhi e ripiombo nel sonno... un attimo dopo mi ritrovo in strada.
    È giorno, c'è parecchia gente, ci sono banchetti con un bel po' di roba da bere.
    Gratis.
    I tizi al bancone mi osservano compiaciuti mentre bevo... se la ridono... ed è sospetto, non mi piace.
    Comunque, quella roba che danno da bere non è male, però non fa bene a tutti: parecchi sono ubriachi persi.
    Barcollano, non riescono a stare in piedi.
    Però bevono lo stesso... fico.

    A me quella roba non fa niente, anzi. Vado avanti a bere tranquillo, mi piace.
    Attorno a me la gente inizia a sentirsi male.
    Dopo attenta analisi, decido di smettere di bere... ma è troppo tardi. Questa merda agisce a scoppio ritardato.
    All'improvviso, tutto inizia a girare... porca troia, erano anni che non mi ubriacavo in questo modo.
    Ma c'è qualcosa di strano... non è un'ubriacatura normale.
    Tra le cose che girano, noto delle fotografie appese ad un muro... non ci avevo fatto caso prima.
    E le riconosco... sono foto di paesaggi, le ho scattate io, parecchi anni prima.
    Che senso ha?
    Che cazzo ci fanno queste foto appese ad un muro, in questo posto?
    Sono un'allucinazione?
    Qualunque cosa io abbia bevuto... è potente.

    Ok, sono fuori e di brutto. Devo andare via, finché mi reggo in piedi.
    Camminando, trovo un macello di ragazzi in coma per strada, stecchiti sui marciapiedi.
    Quella roba che ho bevuto non è decisamente normale... c'è qualcosa sotto.
    Mi ritornano in mente i tizi che ridevano mentre mi vedevano bere... mi giro per vedere se ci sono ancora.

    La gente dietro ai banconi osserva gli ubriachi con fare scientifico, come se fosse in corso un esperimento. Qualcuno ha un bloc notes in mano e prende appunti.
    Ma porca troia, siamo delle cavie... come ho fatto a cacciarmi in questo guaio???
    Via! Via! Devo scappare!!!

    Mi viene incontro un tipo. Mi saluta, lui mi conosce io non so chi cazzo sia... come sempre.
    È un ragazzo alto e magro, quasi scheletrico, capelli corti, visibilmente ubriaco.
    Sembra che mi conosca sul serio. E mi offre da bere.
    PiombinoKastrox... ed ora che faccio?

    È gentile, mi spiace mandarlo affankulo... per farlo contento, bevo l'ultimo sorso prima di scappare.
    È troppo.
    Bevo solo un sorso, ma non reggo più.
    Gira tutto. Non mi reggo in piedi. Sono fottuto.
    Sento il pericolo, cerco di scappare ma non ci riesco più.
    Mi aggrappo a qualunque cosa per non cadere.
    In un attimo di lucidità mi riprendo, mi volto e vedo ancora le foto di prima, appese ad ogni parete. Sono dappertutto. E girano, insieme a tutto il resto.

    In quell'attimo capisco: l'esperimento c'è davvero... sì... ma su di me.
    Gli altri sono attori, o sono passanti che non c'entrano un cazzo... IO sono la cavia, il soggetto dell'esperimento.

    Ed inizio ad urlare: "È ME CHE VOLETE! BASTARDI! L'HO CAPITO!!! È ME CHE VOLETE!"

    In quel momento, tutti quelli dell'organizzazione, i tizi dietro ai banconi, si voltano verso di me.
    Hanno cambiato atteggiamento, all'improvviso. Qualcuno prende un telefono.
    Ho fatto una cazzata.
    Capiscono che ho capito.
    Ho fatto una ENORME cazzata.
    Tirano via gli altri, ubriachi, per venirmi incontro.
    Ho fatto la PEGGIORE cazzata che potessi fare.
    Per fortuna, mi sono ripigliato quel tanto che basta per stare in piedi... e corro via.

    Girato l'angolo, un'immagine colpisce la mia attenzione: una pheega da paura mi fissa sorridente.
    È sdraiata su un letto antico, in mezzo alla strada.
    Non mi pongo nessuna domanda, mi avvicino, mi calmo, la guardo.
    "Chissenefotte di tutto il resto... - penso - Se c'è pheega..."
    Però ha degli occhi strani... pupille ovali, allungate... a fissarla negli occhi mi dà i brividi.
    All'improvviso si trasforma: gli occhi rimangono gli stessi, ma lei diventa un serpente.

    Scappo via di nuovo, ma è un casino... sto di nuovo male, per la roba che ho bevuto, ho le guardie alle calcagna, il serpente, barcollo, sfondo una porta, poi un'altra, mi ritrovo in un'altra via ma non capisco più dove cazzo sono e urlo: "AIUTO! NON MI REGGO IN PIEDI! PORTATEMI IN OSPEDALE!!!"
    La gente, stupita, si scansa. Qualcuno chiama la polizia... e gli "agenti" sono quelli che mi stavano dando la caccia prima.

    Mi tuffo in mezzo alla folla e mi sforzo di passare inosservato.
    Per un po' funziona: gli agenti non fanno caso a me.
    Alla fine, però, mi beccano.
    Sono fottuto.

    Mi portano dal loro capo.
    È un alieno, ma fa più schifo dei peggiori alieni dei film trash di serie Zeta.
    Lo facevo meglio io con la cartapesta.

    Siamo in piedi, in quella che sembra una camera d'ospedale, o un'infermeria.
    Attorno a noi ci sono tanti letti con le lenzuola bianche.
    Io e l'alieno, uno di fronte all'altro.
    Io non sarò una gran bellezza, ma lui fa veramente schifo... ha delle rughe allucinanti, su tutto il corpo, in particolare attorno agli occhi. Perde bava, sputa, un liquido oleoso gli unge le mani e gocciola, quando le muove.

    L'alieno mi fa i complimenti per la mia resistenza mentale.
    Rivedo le mie foto appese al muro.
    All'improvviso, sbuca anche un altro tizio, è un ragazzo, sembra normale.
    L'alieno gli parla, lui ubbidisce... ha accettato di lavorare per lui.

    Gli urlo: "Come fai a lavorare per lui? Fa SKIFO!!!"
    L'alieno mi si avvicina ma io non voglio che mi tocchi... ho paura che sia contagioso.

    Scappo per la stanza, che assomiglia ad un'infermeria, piena di letti.
    Rivedo le foto di prima sul muro... mi correggo, sono su OGNI muro.
    "VAI VIA!!!" urlo all'alieno, che mi insegue per l'infermeria.
    Guardo il ragazzo di prima: "È il tuo capo! E FA SCHIFO!!!"
    Quello ride.
    Panico.

    A quel punto mi sveglio.
    Guardo la parete di fronte a me.
    Stento a crederci... per tutto il sogno non l'avevo capito, ma la parete che vedevo, con le foto appese, era quella davanti al mio letto.
    Riconosco una per una le foto che vedevo nel sogno.
    Sono sveglio, ma mi gira la testa.
    Mi formicola il braccio sinistro.
    Non riesco ad alzarmi.

    Mi faccio violenza per farlo... ma non capisco se sono ancora nel sogno o no.
    Dentro di me sento ancora la voce dell'alieno: "Dove pensi di andare! - dice, compiaciuto - Ti abbiamo drogato... controlliamo la tua mente! Non puoi scappare!"
    Con moltissima fatica riesco ad alzarmi... dalla luce saranno più o meno le sette o le otto del mattino.
    Non è facile camminare: mi gira ancora la testa, esattamente come nel sogno. Il braccio sinistro mi fa malissimo, formicola, non si muove. Però riesco a trascinarmi fino al tavolo.
    Voglio trascrivere l'intero sogno... tempo qualche ora ed avrò dimenticato tutto.
    Il braccio sinistro non riesco a muoverlo ma anche il destro si muove a scatti, non controllo bene la mano, scrivere è un casino... ma arrivo fino alla fine.
    E poi torno a letto, addormentandomi di sasso.

    Al mio risveglio, a mezzogiorno, stavo bene.
    Sul tavolo, ho ritrovato il foglio che avevo scritto.
    A dire la verità, non tutte le parole si riescono a leggere chiaramente, però è bello.
    Fankulo.
    •  
      CommentAuthorMetallus
    • CommentTime26/11/2009, 14:28
      0 punti
    MA è STUPENDO!
    Ne voglio altri.
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime26/11/2009, 14:32
      0 punti
    Marok... Non è che ti sei dimenticato la radio accesa mentre Borghezio parlava degli UFO?
    •  
      CommentAuthorGiuppi1996
    • CommentTime26/11/2009, 14:38
      1 punto
    Posted By: formytesa
    Posted By: Giuanne
    Posted By: Giuppi1996 Stanotte ho fatto un "medley" di sogni.
    Fra questi mi ricordo solamente uno dove eravamo io, Daiconan, Marok e qualche altra fava nella casa di Sergione, dove c'era una grande piscina e tanta pheega.
    Probabilmente l'ispirazione mi è venuta dalla recensione della SOKA di Marok, che ho letto proprio ieri, e soprattutto dalla parte in cui avete imbucato la letterina a casa Conforti! :)

    Giuppi: ti stai meemmowizzando!


    in effetti....figlio fermati prima che sia troppo tardi!

    Ma nooo! Sono stato abbastanza sintetico! E comunque mamma Formy era in piscina con mamma Manovella, nel sogno.
    •  
      CommentAuthorsae
    • CommentTime26/11/2009, 14:45
      0 punti
    Figo!
    Mi piace la paranoia!
    Mi piace che non sia presente nessuna Fava!

    Io una volta ho fatto un sogno molto figo e mi son svegliato tipo alle 6:30 di mattina e poi son rimasto sveglio nel letto fino alle 7 "ripassandomi mentalmente" quanto avvenuto per non dimenticarlo.
    Poi mi son svegliato e sul treno per andare al lavoro l'ho scritto in brutta e poi il tutto è diventata una bozza di sceneggiatura (mai prodotta...)
    •  
      CommentAuthorPropoli
    • CommentTime26/11/2009, 14:52 modiFICAto
      14 punti
    Alieni cospiranti sul culo di Marok
    «Mi hanno appena comunicato che l'osservato HNDCPT001 serba memoria dell'esperimento e ne ha lasciato traccia su un forum.»

    «Questo è grave, potrebbe venir letto da qualche agente terrestre...»

    «Come agiamo?»

    «Procedura standard.»

    «Ma! non pensate alle conseguenze che questo potrebbe avere sugli altri soggetti non coinvolti?»

    «Poche storie, diramate l'ordine per il Klàpačsterminio!»

    «Sissignore.»
    •  
      CommentAuthorGrumo
    • CommentTime29/11/2009, 15:44 modiFICAto
      0 punti
    Posted By: Marok Oggi ho particolarmente voglia di fare un cazzo... vi copiaincollo un estratto dal file del mio hard disk in cui conservo le trascrizioni di tutti i sogni più assurdi che mi capita di fare.

    Porca troia, oltre che essere angosciante è anche preoccupante. :-D
    E io che pensavo di fare sogni strani... però, come in un film, mi piaceva molto la trama finché era tutto realistico, ma quando arriva l'alieno, mi scade (solo un pochettino).
    Un po' come Signs di Shyamalan.

    Ciao
    Grumo
    •  
      CommentAuthorlelev*
    • CommentTime29/11/2009, 15:52
      0 punti
    Io stanotte mi sono sognato che, sfogliando Proposta Educativa (il giornalino che arriva ai capi scout AGESCI ndr), leggevo un fumetto disegnato da MaRoK nel 2008. Non ricordo assolutamente né i disegni né la trama del fumetto.
    •  
      CommentAuthorKlàpač
    • CommentTime29/11/2009, 15:54
      1 punto
    Posted By: lelevez leggevo un fumetto disegnato da MaRoK nel 2008

    Roba vecchia... ormai abbiamo Metallus piccolakate
    •  
      CommentAuthorMusrot
    • CommentTime29/11/2009, 18:04
      2 punti
    Posted By: Marok Oggi ho particolarmente voglia di fare un cazzo... vi copiaincollo un estratto dal file del mio hard disk in cui conservo le trascrizioni di tutti i sogni più assurdi che mi capita di fare.


    Notte tra domenica 5 e lunedì 6/7/2009
    (Alcool e droga assunti la sera precedente: zeeeero)

    Ad un tratto mi sveglio e mi ritrovo nella mia camera da letto.
    Sgomento, confusione, allarme: non dovrei essere qua!!! Che succede?

    Chiudo gli occhi e ripiombo nel sonno... un attimo dopo mi ritrovo in strada.
    È giorno, c'è parecchia gente, ci sono banchetti con un bel po' di roba da bere.
    Gratis.
    I tizi al bancone mi osservano compiaciuti mentre bevo... se la ridono... ed è sospetto, non mi piace.
    Comunque, quella roba che danno da bere non è male, però non fa bene a tutti: parecchi sono ubriachi persi.
    Barcollano, non riescono a stare in piedi.
    Però bevono lo stesso... fico.

    A me quella roba non fa niente, anzi. Vado avanti a bere tranquillo, mi piace.
    Attorno a me la gente inizia a sentirsi male.
    Dopo attenta analisi, decido di smettere di bere... ma è troppo tardi. Questa merda agisce a scoppio ritardato.
    All'improvviso, tutto inizia a girare... porca troia, erano anni che non mi ubriacavo in questo modo.
    Ma c'è qualcosa di strano... non è un'ubriacatura normale.
    Tra le cose che girano, noto delle fotografie appese ad un muro... non ci avevo fatto caso prima.
    E le riconosco... sono foto di paesaggi, le ho scattate io, parecchi anni prima.
    Che senso ha?
    Che cazzo ci fanno queste foto appese ad un muro, in questo posto?
    Sono un'allucinazione?
    Qualunque cosa io abbia bevuto... è potente.

    Ok, sono fuori e di brutto. Devo andare via, finché mi reggo in piedi.
    Camminando, trovo un macello di ragazzi in coma per strada, stecchiti sui marciapiedi.
    Quella roba che ho bevuto non è decisamente normale... c'è qualcosa sotto.
    Mi ritornano in mente i tizi che ridevano mentre mi vedevano bere... mi giro per vedere se ci sono ancora.

    La gente dietro ai banconi osserva gli ubriachi con fare scientifico, come se fosse in corso un esperimento. Qualcuno ha un bloc notes in mano e prende appunti.
    Ma porca troia, siamo delle cavie... come ho fatto a cacciarmi in questo guaio???
    Via! Via! Devo scappare!!!

    Mi viene incontro un tipo. Mi saluta, lui mi conosce io non so chi cazzo sia... come sempre.
    È un ragazzo alto e magro, quasi scheletrico, capelli corti, visibilmente ubriaco.
    Sembra che mi conosca sul serio. E mi offre da bere.
    PiombinoKastrox... ed ora che faccio?

    È gentile, mi spiace mandarlo affankulo... per farlo contento, bevo l'ultimo sorso prima di scappare.
    È troppo.
    Bevo solo un sorso, ma non reggo più.
    Gira tutto. Non mi reggo in piedi. Sono fottuto.
    Sento il pericolo, cerco di scappare ma non ci riesco più.
    Mi aggrappo a qualunque cosa per non cadere.
    In un attimo di lucidità mi riprendo, mi volto e vedo ancora le foto di prima, appese ad ogni parete. Sono dappertutto. E girano, insieme a tutto il resto.

    In quell'attimo capisco: l'esperimento c'è davvero... sì... ma su di me.
    Gli altri sono attori, o sono passanti che non c'entrano un cazzo... IO sono la cavia, il soggetto dell'esperimento.

    Ed inizio ad urlare: "È ME CHE VOLETE! BASTARDI! L'HO CAPITO!!! È ME CHE VOLETE!"

    In quel momento, tutti quelli dell'organizzazione, i tizi dietro ai banconi, si voltano verso di me.
    Hanno cambiato atteggiamento, all'improvviso. Qualcuno prende un telefono.
    Ho fatto una cazzata.
    Capiscono che ho capito.
    Ho fatto una ENORME cazzata.
    Tirano via gli altri, ubriachi, per venirmi incontro.
    Ho fatto la PEGGIORE cazzata che potessi fare.
    Per fortuna, mi sono ripigliato quel tanto che basta per stare in piedi... e corro via.

    Girato l'angolo, un'immagine colpisce la mia attenzione: una pheega da paura mi fissa sorridente.
    È sdraiata su un letto antico, in mezzo alla strada.
    Non mi pongo nessuna domanda, mi avvicino, mi calmo, la guardo.
    "Chissenefotte di tutto il resto... - penso - Se c'è pheega..."
    Però ha degli occhi strani... pupille ovali, allungate... a fissarla negli occhi mi dà i brividi.
    All'improvviso si trasforma: gli occhi rimangono gli stessi, ma lei diventa un serpente.

    Scappo via di nuovo, ma è un casino... sto di nuovo male, per la roba che ho bevuto, ho le guardie alle calcagna, il serpente, barcollo, sfondo una porta, poi un'altra, mi ritrovo in un'altra via ma non capisco più dove cazzo sono e urlo: "AIUTO! NON MI REGGO IN PIEDI! PORTATEMI IN OSPEDALE!!!"
    La gente, stupita, si scansa. Qualcuno chiama la polizia... e gli "agenti" sono quelli che mi stavano dando la caccia prima.

    Mi tuffo in mezzo alla folla e mi sforzo di passare inosservato.
    Per un po' funziona: gli agenti non fanno caso a me.
    Alla fine, però, mi beccano.
    Sono fottuto.

    Mi portano dal loro capo.
    È un alieno, ma fa più schifo dei peggiori alieni dei film trash di serie Zeta.
    Lo facevo meglio io con la cartapesta.

    Siamo in piedi, in quella che sembra una camera d'ospedale, o un'infermeria.
    Attorno a noi ci sono tanti letti con le lenzuola bianche.
    Io e l'alieno, uno di fronte all'altro.
    Io non sarò una gran bellezza, ma lui fa veramente schifo... ha delle rughe allucinanti, su tutto il corpo, in particolare attorno agli occhi. Perde bava, sputa, un liquido oleoso gli unge le mani e gocciola, quando le muove.

    L'alieno mi fa i complimenti per la mia resistenza mentale.
    Rivedo le mie foto appese al muro.
    All'improvviso, sbuca anche un altro tizio, è un ragazzo, sembra normale.
    L'alieno gli parla, lui ubbidisce... ha accettato di lavorare per lui.

    Gli urlo: "Come fai a lavorare per lui? Fa SKIFO!!!"
    L'alieno mi si avvicina ma io non voglio che mi tocchi... ho paura che sia contagioso.

    Scappo per la stanza, che assomiglia ad un'infermeria, piena di letti.
    Rivedo le foto di prima sul muro... mi correggo, sono su OGNI muro.
    "VAI VIA!!!" urlo all'alieno, che mi insegue per l'infermeria.
    Guardo il ragazzo di prima: "È il tuo capo! E FA SCHIFO!!!"
    Quello ride.
    Panico.

    A quel punto mi sveglio.
    Guardo la parete di fronte a me.
    Stento a crederci... per tutto il sogno non l'avevo capito, ma la parete che vedevo, con le foto appese, era quella davanti al mio letto.
    Riconosco una per una le foto che vedevo nel sogno.
    Sono sveglio, ma mi gira la testa.
    Mi formicola il braccio sinistro.
    Non riesco ad alzarmi.

    Mi faccio violenza per farlo... ma non capisco se sono ancora nel sogno o no.
    Dentro di me sento ancora la voce dell'alieno: "Dove pensi di andare! - dice, compiaciuto - Ti abbiamo drogato... controlliamo la tua mente! Non puoi scappare!"
    Con moltissima fatica riesco ad alzarmi... dalla luce saranno più o meno le sette o le otto del mattino.
    Non è facile camminare: mi gira ancora la testa, esattamente come nel sogno. Il braccio sinistro mi fa malissimo, formicola, non si muove. Però riesco a trascinarmi fino al tavolo.
    Voglio trascrivere l'intero sogno... tempo qualche ora ed avrò dimenticato tutto.
    Il braccio sinistro non riesco a muoverlo ma anche il destro si muove a scatti, non controllo bene la mano, scrivere è un casino... ma arrivo fino alla fine.
    E poi torno a letto, addormentandomi di sasso.

    Al mio risveglio, a mezzogiorno, stavo bene.
    Sul tavolo, ho ritrovato il foglio che avevo scritto.
    A dire la verità, non tutte le parole si riescono a leggere chiaramente, però è bello.
    Fankulo.

    in tutto questo....... TL:DR
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime30/11/2009, 19:29
      1 punto
    Chiedo scusa se l'altro sogno che avevo copiaincollato era un po' corto... eccone uno più lungo!

    Notte tra domenica 6 e lunedì 7/9/1998
    (Alcool e droga assunti la sera precedente: zeeeero)

    Un rumore mi fa aprire gli occhi.
    Sono alle superiori.
    Non è possibile... le superiori???
    Stanno per fare domande su qualcosa che è appena stato detto.
    E io dormivo.
    Perfetto.
    Cazzo, ma... se sono ancora alle superiori... tutti gli ultimi anni della mia vita sono stati un sogno... LA FINE DELL'INCUBO È STATA UN SOGNO!!! Sono ancora in questo POSTO DI MERDA!!!
    Mi accorgo che la domanda è già stata fatta e non l'ho nemmeno sentita.
    Chiudo gli occhi, come se servisse a qualcosa.
    Li riapro.
    Porca troia...
    Ma sono ad una festa!!!

    È buio, non si vede una minchia... ecco perché mi ero addormentato.
    Che sollievo...
    Tavolini neri, bicchieri vuoti, un posacenere pieno di cicche, poltrone deserte e poco più in là, nella penombra, gente che balla... vado a fare un giro.
    È pieno di ragazze vestite da troie, fico!
    Nessuna di loro mi caga, dunque una sola cosa è certa: non è un sogno.
    Ad un tratto mettono su "Up and down", di quell'idiota.
    Le ragazze iniziano a ballare sui tavoli assieme ad alcuni ragazzi che non mi sembra di conoscere.
    Improvvisamente, inizio ad agitarmi... tutti si voltano a guardarmi, sto malissimo, che cazzo ho fumato?
    Non riesco a stare fermo, mi esplode la testa, chiudo gli occhi, li riapro... sono in spiaggia!

    Ho fatto un sogno dentro ad un sogno!!!
    Andiamo bene.

    La spiaggia è piccola, a sinistra un muro, a destra il molo.
    Con me ci sono MiOpìO, Joco, Killer e il suo cugino ungherese che lo piglia per il culo.
    Alla nostra destra due cinquantenni se ne vanno, a sinistra ci sono tre fighe ed ogni tanto ho l'impressione che guardino dalla mia parte... propenderei per la seconda ipotesi, qualunque essa sia.

    Il sole è a sinistra e la cima del muro proietta sulla spiaggia ombre lunghe ed innaturali.
    Frattanto, sopra il molo, inizia il casino.
    Ad un tratto vedo arrivare Giorgio Faletti, vado sotto il molo per vederlo da vicino, gli urlo una battuta, NESSUNO ride.

    Poi arriva MiOpiO, dice una stronzata ancora più colossale ed agghiacciante, lo piglio per il culo, finalmente qualcuno ride... attorno a noi si forma una piccola folla.
    Una delle tipe di prima si gira verso di me e, da lontano, mi urla: ".......stelle!" sorridendo.
    "Come?" le chiedo.
    "......STELLE!!!" mi urla, di nuovo.

    Inizio a fare ipotesi... può essere un complimento, una presa per il culo, oppure vuole che io urli a quelli di sopra "Stelle!". Boh...
    Faccio finta di aver capito, le sorrido come per dire "Grazie!" e me ne vado a prendere qualcosa da bere al chiosco dietro la spiaggia.
    Non mi segue NESSUNO e mi siedo su un tavolino, da solo.
    Dopo un po' arriva una delle ragazze.
    Mi guarda con ODIO.
    E mi dice, sprezzante: "Voleva che le portassi un cocktail a 4 STELLE, sei un cafone!"

    "Non esiste un cocktail a 4 STELLE! - le urlo - ordinalo, ordinalo pure, ti farai una figura di merda, non esiste, non è mai esistito!"

    Il barista le serve un bicchiere con dentro della roba gialla, sembra un succo tropicale.
    Lei viene da me e mi dice con disprezzo: "Guarda!"
    Per un attimo, penso che me lo stia per tirare in faccia.
    Probabilmente vuole farlo, poi si ricorda che dovrebbe portarlo alla sua amica... e se ne va, lanciandomi occhiate d'odio di tanto in tanto.

    Io guardo di nuovo il chiosco... e c'erano LOCANDINE ENORMI con scritto COCKTAIL QUATTRO STELLE, con tanto di ragazze che lo bevevano sorridenti. Sulla vetrina del chiosco, c'erano SOLO bottiglie con etichetta "QUATTRO STELLE". Ai tavolini intorno a me, TUTTI bevevano QUATTRO STELLE.

    E mi guardavano SCHIFATI.

    Chiudo gli occhi... li riapro e sono a casa mia.
    E mi accorgo di avere fatto un sogno nel sogno nel sogno.
    Almeno, questa è UNA ipotesi.
    L'altra è che io stia ancora sognando.
    • CommentAuthorBlackDog
    • CommentTime30/11/2009, 19:36 modiFICAto
      1 punto
    Io ho sognato che davo la caccia al demonio in giro per l'Askatasuna insieme a Stefano Benni e alla mia tipa.
    Il demonio era l'onorevole Palizzolo, notabile colluso con la mafia ai tempi della sinistra storica.
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime30/11/2009, 19:37
      1 punto
    Posted By: BlackDogIo ho sognato che davo la caccia al demonio in giro per l'Askatasuna

    Sono Basso
    • CommentAuthorBlackDog
    • CommentTime30/11/2009, 19:40
      1 punto
    Non somiglia a Palizzolo nè al demonio, però fa cagare uguale.
 

Welcome to the Handicap Site. We have cookies!