Non sei loggato (Login)

Ricerca Veloce

  • Inutility e Linx

    • Archivio Audio/Video
    • Banner
    • Blog
    • Chat
    • Foto (Cumpa)
    • Foto (EelST)
    • Ghestbuk
    • History
    • I Siti Strani
    • Piombino
    • KAAAAAAASTROX!




    • Questo forum è stato realizzato da Marok basandosi sul progetto open-source Vanilla 1.1.5a, realizzato da Lussumo. Su Internet trovate la Documentazione e la Comunità di Nerd che ci stanno dietro. A breve, rilascerò il codice sorgente di questo forum... giusto il tempo di rileggere con calma le minkiate che ho scritto! :)

Vanilla 1.1.5a is a product of Lussumo. More Information: Documentation, Community Support.

    •  
      CommentAuthorKlàpač
    • CommentTime01/12/2009, 12:24
      2 punti
    Stanotte ho sognato che mi iscrivevo a facebook sotto falso nome e riempivo GRUMO di insulti. Mah :D
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime01/12/2009, 12:35 modiFICAto
      0 punti
    A proposito! Stanotte io ho sognato che andavo a Milano e, come mio solito, entravo in una qualche libreria. Girovagando fra i dischi notavo Gattini versione rosa, urlavo "Finalmente!!" e correvo alla cassa a pagarlo.
    Una volta arrivata a casa cominciavo a cercare le differenze fra i due dischi, salvo scoprire che l'unica cosa diversa era nel foglietto con le date: era stata aggiunta la data di Napoli (che prima mancava) e corretta quella di Bari.
    E se fosse un sogno premonitore?
    :D
    •  
      CommentAuthorMetallus
    • CommentTime08/12/2009, 17:02
      7 punti
    Io stanotte ho sognato che Venerdi prossimo (non questo che sta per venire, quello della prossima settimana) annunciavano che anche gli Elii andavano a Sanremo con un pezzo che si chiamava "Dialettopoli".

    E poi mi ricordo che si esibivano a Sanremo e il pezzo era una fotografia in chiave molto ironica dell'Italia e della classe politica attuale, solo che ogni due righe cantavano in un dialetto diverso, a partire da quello lombardo fino ad arrivare a quello siculo.
    •  
      CommentAuthorlelev*
    • CommentTime08/12/2009, 17:48
      0 punti
    Figata!
  1.   0 punti
    Io l'altra notte ho sognato che ero seduta accanto a Rocco Tanica e gli chiedevo "Maestro, dove suoni a capodanno?" e lui:"Boh"
    •  
      CommentAuthorshake
    • CommentTime08/12/2009, 18:55
      7 punti
    ?
    •  
      CommentAuthorIvano
    • CommentTime08/12/2009, 19:21
      1 punto
    Temo che occorra organizzare un volo charter.
    • CommentAuthorformytesa
    • CommentTime08/12/2009, 20:49
      3 punti
    Con tutti questi sogni elio-related non posso fare altro che affermare con certezza che non state bene per un cazzo. Complimenti!
    •  
      CommentAuthorManovella
    • CommentTime09/12/2009, 00:43
      2 punti
    AmoVa caVa, pensa che io stanotteho sognato he io e te eravamo in compagnia del bonissimo R.Natica, e ci baciava a turno sulle labbra! :D
    giuro ceh è vero!ciop giuro ceh è un sogno che ho fatto...non che è vero che Natica ci baciava,anceh se...eh?
    •  
      CommentAuthorPropoli
    • CommentTime09/12/2009, 01:01
      2 punti
    Posted By: Manovella AmoVa caVa, pensa che io stanotteho sognato he io e te eravamo in compagnia del bonissimo R.Natica, e ci baciava a turno sulle labbra! :D
    giuro ceh è vero!ciop giuro ceh è un sogno che ho fatto...non che è vero che Natica ci baciava,anceh se...eh?
    La Formy ha ragione, non state affatto bene.
    •  
      CommentAuthorManovella
    • CommentTime09/12/2009, 10:04
      2 punti
    Posted By: Propoli
    Posted By: Manovella
    giuro ceh è vero!ciop giuro ceh è un sogno che ho fatto...non che è vero che Natica ci baciava,anceh se...eh?
    La Formy ha ragione, non state affatto bene.


    MA lei mi ama proprio perchè no nsto bene!" :)
    •  
      CommentAuthorMeemmow
    • CommentTime09/12/2009, 10:14
      1 punto
    Stanotte ho sognato di perdere un dente (gli Elii non c'entrano niente) provando la sgradevole sensazione del sangue in bocca che ti lascia quel sapore amarognolo e stantio.
    Non è la prima volta che mi capita di fare questi sogni ortodontici, mi auguro soltanto di non trovare una dentiera sotto l'albero.
    •  
      CommentAuthorChoolaudia
    • CommentTime09/12/2009, 10:16
      1 punto
    No, noi non stiamo bene, ma la cosa peggiore è che è contagioso...
    Stanotte il mio migliore amico ha sognato che Elio si trasferiva a vivere al posto dei suoi vicini, diventavano grandi amiconi e iniziava a uscire con noi.
    •  
      CommentAuthorHuber
    • CommentTime09/12/2009, 10:27 modiFICAto
      2 punti
    Io ho sognato che Metallus mi cambiava la password dell'avatar ed in seguito riusciva a scrivere messaggi senza alcun errore grammaticale.


    Poi pero' mi sono svegliato.
    •  
      CommentAuthorPropoli
    • CommentTime09/12/2009, 12:15
      -1 punti
    L'amorosa Manovella ha scritto:
    che il sottoscritto Propoli ha scritto:
    su quanto scritto sempre dalla cara Manovella: giuro ceh è vero!ciop giuro ceh è un sogno che ho fatto...non che è vero che Natica ci baciava,anceh se...eh?
    La Formy ha ragione, non state affatto bene.
    MA lei mi ama proprio perchè no nsto bene!" :)

    L'amore trionfa sempre! (come in una pellicola di Miyazaki*)


    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .*[ATTENZIONE] Esempio volontariamente esagerato. E in inglese.
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime09/12/2009, 12:50
      0 punti
    Posted By: meemmow Stanotte ho sognato di perdere un dente (gli Elii non c'entrano niente) provando la sgradevole sensazione del sangue in bocca che ti lascia quel sapore amarognolo e stantio. Non è la prima volta che mi capita di fare questi sogni ortodontici, mi auguro soltanto di non trovare una dentiera sotto l'albero.

    Anche a me qualche anno fa capitava spesso, come nei sogni di Terminator.
    Parallelamente, un altro mio sogno ricorrente è quello di "perdere" qualcosa, nel senso di dimenticarla da qualche parte, oppure proprio di dimenticare di FARE qualcosa.

    Quando ero vicino alla tesi e per tantissimo tempo dopo, sognavo il giorno della discussione: poco prima di accendere il computer, si alzava il capo commissione e mi diceva "Ma lei non ha dato XZWKYJ!" (o qualcosa del genere).
    E io, in quel preciso istante, mi ricordavo che effettivamente mi mancava quell'esame... in segreteria non se n'erano accorti... quindi figura di merda colossale davanti a tutti e non mi laureavo! :)
  2.   0 punti
    Posted By: Propoli
    L'amorosa Manovella ha scritto:
    che il sottoscritto Propoli ha scritto:
    su quanto scritto sempre dalla cara Manovella: giuro ceh è vero!ciop giuro ceh è un sogno che ho fatto...non che è vero che Natica ci baciava,anceh se...eh?
    La Formy ha ragione, non state affatto bene.
    MA lei mi ama proprio perchè no nsto bene!" :)

    L'amore trionfa sempre! ( come in una pellicola di Miyazaki *)


    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . *[ATTENZIONE] Esempio volontariamente esagerato. E in inglese.


    Si ma SPOILER ALERT, per fortuna che l'ho già visto.
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime09/12/2009, 13:43
      0 punti
    Posted By: quetzalcoatl
    Posted By: Propoli
    L'amorosa Manovella ha scritto:
    che il sottoscritto Propoli ha scritto:
    su quanto scritto sempre dalla cara Manovella: giuro ceh è vero!ciop giuro ceh è un sogno che ho fatto...non che è vero che Natica ci baciava,anceh se...eh?
    La Formy ha ragione, non state affatto bene.
    MA lei mi ama proprio perchè no nsto bene!" :)

    L'amore trionfa sempre! ( come in una pellicola di Miyazaki *)


    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . *[ATTENZIONE] Esempio volontariamente esagerato. E in inglese.


    Si ma SPOILER ALERT , per fortuna che l'ho già visto.



    io invece no e volevo vederlo.
    •  
      CommentAuthorGrumo
    • CommentTime09/12/2009, 15:07
      0 punti
    Posted By: Marok
    Posted By: meemmow Stanotte ho sognato di perdere un dente (gli Elii non c'entrano niente) provando la sgradevole sensazione del sangue in bocca che ti lascia quel sapore amarognolo e stantio. Non è la prima volta che mi capita di fare questi sogni ortodontici, mi auguro soltanto di non trovare una dentiera sotto l'albero.

    Anche a me qualche anno fa capitava spesso, come nei sogni di Terminator.

    Dei denti sogno spesso anch'io, ma finora non mi sono caduti. Sogno che mi diventano troppo lunghi e non mi si chiude più la bocca, o che si stortano e si incastrano, o che ballano come per staccarsi...

    Posted By: MarokParallelamente, un altro mio sogno ricorrente è quello di "perdere" qualcosa, nel senso di dimenticarla da qualche parte, oppure proprio di dimenticare di FARE qualcosa.

    Quando ero vicino alla tesi e per tantissimo tempo dopo, sognavo il giorno della discussione: poco prima di accendere il computer, si alzava il capo commissione e mi diceva " Ma lei non ha dato XZWKYJ !" (o qualcosa del genere).
    E io, in quel preciso istante, mi ricordavo che effettivamente mi mancava quell'esame... in segreteria non se n'erano accorti... quindi figura di merda colossale davanti a tutti e non mi laureavo! :)

    A me è capitato più volte di sognare che arrivavo all'orale della Maturità e mi accorgevo che mi ero dimenticato DI STUDIARE il programma previsto per la discussione: mi veniva in mente il mattino stesso e andavo in panico perché ormai non c'era più tempo per prepararlo.

    Ciao
    Grumo
    •  
      CommentAuthorGovernatòra
    • CommentTime09/12/2009, 22:01 modiFICAto
      6 punti
    Posted By: GrumoSogno che ballano come per staccarsi...

    •  
      CommentAuthorEminenza
    • CommentTime09/12/2009, 23:08
      0 punti
    Posted By: Marok
    Quando ero vicino alla tesi e per tantissimo tempo dopo, sognavo il giorno della discussione: poco prima di accendere il computer, si alzava il capo commissione e mi diceva " Ma lei non ha dato XZWKYJ !" (o qualcosa del genere).
    E io, in quel preciso istante, mi ricordavo che effettivamente mi mancava quell'esame... in segreteria non se n'erano accorti... quindi figura di merda colossale davanti a tutti e non mi laureavo! :)

    Si anche a me è capitato di fare sogni simili, anche molto tempo dopo essermi laureato!

    una volta ho sognato di uccidere un tizio prendendolo a pugni. Tutto il giorno dopo un inguaribile senso di colpa e malessere.

    una notte ho sognato i cavalieri dell'apocalisse: partono da sinistra all'orizzonte su sfondo in piena notte, si avvicinano fino a sfrecciarmi davanti, sono colorati e quasi fiammeggianti piuttosto inquietanti, Fico!

    la notte dopo aver estratto i denti del giudizio (probabilmente ancora sotto effetto anestetici) faccio un incubo totalmente astratto, niente luoghi persone o oggetti solo suoni colori e movimento. Al mattino mi sveglio con in mente due numeri, ovviamente li gioco (mai giocato in vita mia, non sapevo nemmeno come si faceva..) e vinco. Ambo secco.

    Una notte in sogno ho trovato la parte mancante dell'algoritmo risolutivo per una applicazione matlab per il calcolo in 3D dell'induzione magnetica prodotta dagli elettrodotti AT (casino, correnti squilibrate, catenarie, cambi di direzione e quota, sovrapposizione con altri elettrodotti). Al mattino ho trascritto. Funzionava egregiamente.
    •  
      CommentAuthorshake
    • CommentTime10/12/2009, 00:40 modiFICAto
      0 punti
    Eminenza la prossima volta che sogna numeri, persone, cose, animali, città, fiumi, governi, marche di automobili, flussi canalizzatori o altre cose utili ce lo faccia sapere in tempo!
    L'unico sogno premonitore della mia vita l'ho fatto nel dicembre del 2008 quando ho sognato che Pasqua 2009 sarebbe caduta di Domenica.

























    • CommentAuthorformytesa
    • CommentTime10/12/2009, 00:40
      0 punti
    Io tutt'ora sogno di dover scrivere una tesi, so che la devo scrivere, però poi guardo il calendario e mi accorgo che l'esame finale è il giorno stesso ed io non ho nemmeno iniziato a pensare all'argomento!

    Insomma ritardataria e cazzeggiatrice anche in sogno.

    Inoltre ultimamente mi è capitato di sognare questo: stavo dormendo in un letto a castello, nella parte di sotto, e questo letto si trovava esattamente in mezzo ad uno stanzone enorme, con una sola finestra oltre la quale si vedeva solo il buio.
    Nel sogno mi addormento, dopo poco mi risveglio, scendo dal letto a piedi nudi e ci giro attorno un paio di volte e mi accorgo che attaccati al bordo del letto superiore c'erano tanti bachi da seta.
    "Va beh" - penso - "adesso ho troppo sonno, li levo dopo".
    Mi riaddormento (sempre in sogno) e mi risveglio una seconda volta perchè sento un pizzicorio al polpaccio: apro gli occhi e scopro che lo stanzone è pieno di gamberi, dei comunissimi gamberi di acqua dolce, ma tantissimi e tutti con una irrefrenabile voglia di salire sul mio letto. E mi mettono una paura tale che prendo una padella di quelle che si usano per fare le castagne, quelle coi buchini sotto, e comincio a schiacciarli tutti con sta padellona.
    Insomma il mio sogno si conclude con un grande patè di gambero, vai a capire il perchè!
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime10/12/2009, 11:31
      0 punti
    Posted By: MarokQuando ero vicino alla tesi e per tantissimo tempo dopo, sognavo il giorno della discussione: poco prima di accendere il computer, si alzava il capo commissione e mi diceva " Ma lei non ha dato XZWKYJ !" (o qualcosa del genere).


    Posted By: GrumoA me è capitato più volte di sognare che arrivavo all'orale della Maturità e mi accorgevo che mi ero dimenticato DI STUDIARE il programma previsto per la discussione: mi veniva in mente il mattino stesso e andavo in panico perché ormai non c'era più tempo per prepararlo.

    Ma andate un po' a cagaricchiare!
    Stanotte ho sognato che dovevo fare un esame e mi avviavo in Università che ero tutta una sicurezza, agile e tranquilla, insomma.
    Poi arrivata lì scoprivo che in realtà non avevo fatto un cazzo fino al giorno prima e che non potevo recuperare neanche un rigo perché ero tipo una delle prime a farlo.

    L'unica cosa positiva è che il professore mi regalava un pupazzo a forma di cane.
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime18/12/2009, 19:23
      0 punti
    (Ho copaincollato il sogno esattamente come l'ho trascritto nove anni fa, pochi secondi dopo averlo sognato.)

    Notte tra mercoledì 4 e giovedì 5/10/2000

    È notte, sto guidando lungo una strada a tornanti che costeggia il mare.
    Il paesaggio è simile a quello della liguria o della costa azzurra, a destra un piccolo salto e il mare, a sinistra il pendio della montagna, a strapiombo sulla strada.
    L'impazienza mi porta a fermarmi... parcheggio sul lato sinistro, vicino ad altre macchine parcheggiate.

    A fatica mi slaccio la cintura... questa macchina è grande, ma non abbastanza per me: gambe troppo lunghe e pancia troppo grossa.
    Accendo la luce della macchina e lo cerco... dove l'ho messo?
    Eccolo... il mio gioiello!!!

    Non è facile scartare una confezione, con due manone così grandi.
    Ma finalmente è mio.
    È la prima cosa veramente utile che ha prodotto il mio staff... da quando li pago per fare qualcosa.
    E pensare che non andrà mai in commercio... questo sarà l'anima del commercio.
    Il mio.

    È piccolo, per mani grandi come le mie... ma è meglio così: deve sembrare un giocattolo inutile. Solo una leva con due posizioni. In su e in giù. Mi guardo intorno... non c'è nessuno. È il momento giusto per provarlo...
    Abbasso la leva.
    La leva che abbassa la coscienza.

    Esco dalla macchina per vedere che cosa succede.
    È buio non si vede bene per terra, la strada è mal illuminata.
    Metto un piede in un buco!
    Sto per cadere nel vuoto quando mi aggrappo alla macchina e riesco a tornare in piedi.
    Guardo meglio… quel buco è un tombino! Scoperto!
    "Ma che sono matti? - mi metto ad urlare - Lasciano un tombino scoperto??? Bastardi!!!"
    Tutt'a un tratto passa una macchina, inchioda, istintivamente salto all'indietro, la macchina SPARA UNA RAFFICA DI MITRA e se ne va.

    Non mi hanno beccato, mi ero nascosto dietro l'auto.
    Ma l'auto ormai è inservibile.

    Vedo le luci di un paese in fondo alla strada, mi incammino.
    C'è una festa stupenda.
    Balli, danze, musica.
    "Ma che cosa c'è stasera?" chiedo ad un gruppo di ragazzi.
    "No no, qua è sempre così!" rispondono.

    Tutto è fantastico, mi ci butto a capofitto.
    Per l'intera notte faccio follie!
    Poi inizio a sentire la stanchezza.
    Intravedo un albergo, entro e mi prendo una camera per dormire.
    C'era una ragazza stupenda nella hall, vestita da urlo.
    Una bomba sexy.
    Comunque per stasera ho già dato... troppe emozioni per le mie vecchie ossa.
    Salgo in camera, da solo, e dalla finestra guardo il mare.
    C'è una spiaggia invitante, là sotto, con un casino incredibile. Tutti fanno festa, sempre.

    Io però avevo un sonno porco... mi infilo sotto le coperte e guardo ancora il mio gioiello.
    "Però... che pericolo che ho corso - mi dicevo, ripensando alla sparatoria - proviamo ad alzare la leva e vediamo cosa succede!"
    Alzo la leva e chiudo gli occhi.

    Mi risveglio e guardo il mare.
    Ero esterrefatto.
    Sul litorale non c'era più la spiaggia, ma un pietraio.
    E i locali vicino al mare non c'erano più.
    Assurdo.

    Scesi di sotto... la hall era rustica, spoglia e "vuota"..
    Rividi la ragazza stupenda dell'altra sera.
    Era sempre lei, ancora bellissima, però di una bellezza meno appariscente.
    Era vestita con una gonna lunga, di quelle che andavano negli anni cinquanta.
    Aveva uno sguardo timido, parlava con gli occhi abbassati. Ma era ancora bellissima. Forse era ancora più eccitante, così.

    Iniziai a parlare del più e del meno, mentre lei probabilmente mi ascoltava più per educazione che per interesse.
    Dopo un po' arrivò un prete, e lei, sorridente, gli disse: "Ci vediamo dopo all'incontro di preghiera!"
    "Incontro di preghiera? - pensai - Ieri sera avresti riso solo all'idea!"
    Dopo un po' di chiacchiere convinsi la ragazza ad accompagnarmi a fare una commissione in paese, con la scusa che non conoscevo le strade.

    Il paese non era nemmeno l'ombra di quello della sera precedente, non c'erano locali, solo poche case, grigie e tristi.
    Le uniche luci colorate erano quelle di un semaforo, che l'altra sera non c'era.
    Sembrava inutile, perché non c'era nessuno.
    Era rosso.
    E RIMANEVA rosso... sembrava durasse un'eternità.
    Troppo, per i miei gusti.

    Presi sotto braccio la ragazza "Dai attraversiamo!"
    "Ma sei pazzo? - disse - Ci metteranno sotto!"
    Io le sorrisi, grande e grosso com'ero la tirai con me in mezzo alla strada

    Tutt'a un tratto alcune macchine partirono all'impazzata e cercarono di centrarci... la strada era larga, miravano noi di proposito!!!
    Per fortuna riuscimmo ad arrivare all'altro lato della strada sani e salvi.
    "Ma siete pazzi???" urlai ai pirati della strada.
    "Ma che cosa dice? - mi disse la ragazza, arrabbiata ma anche rassegnata - LORO hanno ragione, hanno il verde, possono prenderci in pieno, è legale!!!"

    Gli occhi della ragazza, distanti anni luce dal mio modo di pensare, mi raggelarono... ed il sogno finì.
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime18/12/2009, 20:52
      0 punti
    Per un momento mi è parso "Samarcanda" di Vecchioni. Certo che fai dei sogni simpatici... Però li riscrivi assai bene!
    •  
      CommentAuthorMetallus
    • CommentTime18/12/2009, 20:55
      0 punti
    Marok, io direi di raccogliere un libro sui sogni.
    Davvero, son stupendi.
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime18/12/2009, 21:18
      1 punto
    Posted By: Lavinia Per un momento mi è parso "Samarcanda" di Vecchioni.

    Se anche fosse ritrovato un libro del MEDIOEVO in cui c'è un racconto uguale, preciso e sputato ad un mio sogno, ho la coscienza pulita! :D
    In tutti i sogni che ho trascritto nell'apposito file del mio hard disk, non ho modificato nulla dal "sognato". Mi preoccuperei, tuttavia, se i miei sogni risultassero uguali ad un testo dei Finley! :)

    Ridendo e scherzando, quand'ero bambino un episodio simile mi è successo veramente, non con un sogno ma con un racconto. L'avevo scritto, ed è stato pubblicato su Topolino due settimane dopo. Solo che non gliel'avevo mandato! :D
    La storia, che parlava del finto mostro di un lago, era proprio sputata uguale a quella che avevo scritto io. Evidentemente non era così originale come speravo che fosse!
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime19/12/2009, 00:30
      1 punto
    Posted By: Marok "Ma che cosa dice? - mi disse la ragazza, arrabbiata ma anche rassegnata - LORO hanno ragione, hanno il verde, possono prenderci in pieno, è legale!!!"



    in sostanza era la rappresentazione onirica femminile di un GRUMO.
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime19/12/2009, 01:45
      0 punti
    Posted By: QiQQo
    Posted By: Marok "Ma che cosa dice? - mi disse la ragazza, arrabbiata ma anche rassegnata - LORO hanno ragione, hanno il verde, possono prenderci in pieno, è legale!!!"

    in sostanza era la rappresentazione onirica femminile di un GRUMO.

    E non lo conoscevo ancora, pensa!
    Sogno premonitore! :D
    •  
      CommentAuthorGrumo
    • CommentTime19/12/2009, 10:01 modiFICAto
      0 punti
    Posted By: Marok È notte, sto guidando lungo una strada a tornanti che costeggia il mare.

    "POOOTAAAAA! MACCHINAAAAA! SFIGATOOOOOO!"

    gambe troppo lunghe

    "A giudicare da quanto è alto, il gradino gli serve proprio".
    [cit.]

    Be' questo sogno è forse un po' più normale degli altri, almeno non c'è l'alieno che domina il mondo.
    Certo, la leva che abbassa la coscienza non sarebbe male!
    Noto che anche i tuoi sogno, come vennero definiti i miei, hanno una logica ferrea e un andamento in un certo senso lineare: una volta che la storia è iniziata, la porti a termine per quella strada. Ho sentito di sogni in cui il protagonista si trova nei posti più diversi e nelle situazioni più assurde, mischiate insieme, con personaggi che cambiano faccia ma non nome o viceversa, senza che il sognante trovi la cosa un minimo assurda.

    A proposito, io nei sogni mi vedo quasi sempre dall'esterno, come in un film.
    E tu?

    Ciao
    Grumo
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime19/12/2009, 13:22
      0 punti
    Posted By: Grumo A proposito, io nei sogni mi vedo quasi sempre dall'esterno, come in un film. E tu?

    Una volta anch'io.
    Poi ho smesso di vedermi sistematicamente dall'esterno.
    Per la precisione, la prospettiva è cambiata da quando ho iniziato a passare 8 ore al giorno giocando a DOOM! :D
    Ogni tanto mi capita ancora di cambiare visuale, ma per la maggior parte del tempo rimango in soggettiva.
    •  
      CommentAuthorMeemmow
    • CommentTime19/12/2009, 13:33 modiFICAto
      0 punti
    Stanotte ho sognato di salire nudo sulla metro di Porta Nuova.
    Quando una vecchina da film horror in bianco e nero me l'ha fatto notare ho gridato "SAMBUCA!", e tutto d'un tratto indossavo gli stessi abiti di Michael J. Fox nella locandina di "Voglia di vincere".

    Voglia di vincere

    Il sogno è finito lì, chissà se mi fossi trasformato in lupo mannaro e avessi sbranato gli sfortunati passeggeri a bordo.
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime19/12/2009, 13:43 modiFICAto
      0 punti
    Posted By: meemmow Stanotte ho sognato di salire nudo sulla metro di Porta Nuova.
    Quando una vecchina da film horror in bianco e nero me l'ha fatto notare ho gridato "SAMBUCA!", e tutto d'un tratto indossavo gli stessi abiti di Michael J. Fox nella locandina di "Voglia di vincere" .

    Voglia di vincere

    Il sogno è finito lì, chissà se mi fossi trasformato in lupo mannaro e avessi sbranato gli sfortunati passeggeri a bordo.


    i tuoi sogni sono divertenti tanto quanto i tuoi post.
    •  
      CommentAuthorMeemmow
    • CommentTime19/12/2009, 13:49
      2 punti
    Posted By: QiQQo I tuoi sogni sono divertenti tanto quanto i tuoi post.


    Già, in un'altra vita potrei essere stato (o potrei essere) un adolescente campione di basket affetto da licantropia. Mai dire mai.
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime27/12/2009, 00:21
      5 punti
    Eccone uno fresco fresco... non ha nemmeno 48 ore!

    Notte tra il 24 ed il 25 dicembre 2009

    Dobbiamo partire.
    Non li conosco gli altri, ma sento istintivamente di potermi fidare di loro.
    Un vecchio, la nostra guida, è un misto tra Sean Connery e l'esporatore dell'amaro Montenegro.
    Gli altri mi ricordano tutti e nessuno.

    Camminiamo lungo una statale che costeggia i campi. Non c'è il marciapiede, così procediamo in fila indiana.
    Ognuno porta con sé l'essenziale per sopravvivere... io, per esempio, cammino portando un carrello della spesa che contiene un vecchio computer, con tanto di monitor a tubo catodico.
    Spiego agli altri che legge tutti i giochi vecchi, per Dos... e loro lo guardano con indifferenza, come se portarselo dietro fosse una cosa perfettamente normale.

    Prima che faccia buio, arriviamo alla casa: è la nostra prima tappa.
    Ha qualche secolo, mobili antichi, polvere dappertutto... però c'è la corrente elettrica.
    Accendo il computer e lancio qualche gioco.
    Monkey Island cattura l'attenzione degli altri, che si siedono attorno a me... giochiamo ad indovinare le battute prima che appaiano sullo schermo.
    Siamo cresciuti in parti diverse del mondo... eppure ci ricordiamo tutti le stesse cazzate.

    Attorno a noi si sentono rumori, scricchiolii... la casa è vecchia, è già un miracolo se sta in piedi.
    Ad un tratto, però, una serie di rumori inquietanti, ed il suono di porte che si aprivano e si chiudevano da sole, ci fa scappare fuori.
    Nonostante la fretta, mi porto comunque dietro il computer.

    A pochi passi dalla casa, avvistiamo un piccolo bar.
    È ancora chiuso, ma ci sediamo ai tavolini del dehors.
    Abbiamo passato la notte al computer, nessuno di noi ha dormito... e fa un freddo porco.
    La nostra guida ci dice che è ora di tornare alla casa ed ispezionarla fino in fondo.

    "Ma è pericoloso! - urlo - Con noi ci sono anche loro!"
    Mi riferivo a un gruppo di bambini che stava con noi.

    A maggioranza, si decide di ritornare dentro.
    Ci raduniamo in una stanza, attorno ad un lungo tavolo di legno scuro... forse mogano, o noce.
    Mi siedo a metà del tavolo, con le spalle rivolte verso la grande vetrata colorata che guarda verso l'esterno.
    Alla parete di fronte a me, qualche quadro ed un grande specchio.

    Gli altri si sono addormentati sulle sedie.
    Saranno le quattro e mezza del mattino... il giorno che avrò sonno a quest'ora starò crepando o avrò lavorato.
    O forse sono già le cinque? Dovrei mandare l'sms al Favone.

    Ad un tratto, qualcosa mi sfiora la guancia sinistra... mi volto, non c'è niente.

    Di nuovo.

    Non vedo niente... ma qualcosa c'è.
    È come un tocco leggero...
    Anzi, adesso è diverso...
    Adesso è come un respiro, un respiro freddo.

    Mi alzo in piedi e mi guardo intorno... ho i brividi.
    Non so se avere il terrore che esista... o desiderare che esista.
    Ed urlo: "FAMMI VOLARE!"

    I miei piedi scattano all'indietro, si alzano da terra ed io salgo su... tenuto per le caviglie ma parallelo al suolo, come un corpo rigido.

    Ho sognato centinaia di volte di volare... ma nei sogni è diverso.
    Nei sogni la spinta parte dalle braccia.
    I polsi si appoggiano all'aria e danno una leggera spinta, che fa salire su e galleggiare.

    Qua, invece, c'è qualcosa o qualcuno che mi sta tenendo su.
    Però sono io a decidere la direzione... o, almeno, così pare.
    Volo da una stanza all'altra, velocissimo, come un pipistrello.

    Chi è che mi sta facendo volare?
    Sarò a quattro-cinque metri di altezza... e se mi dovesse mollare all'improvviso?

    Gli altri stanno ancora dormendo sulle sedie attorno al tavolo, non si stanno accorgendo di nulla... meglio non svegliarli. Giro intorno a loro, osservandoli dall'alto.
    Poi passo davanti al grande specchio.
    E mi vedo.

    Vedo la mia faccia.
    O meglio... ciò che è al suo posto.
    Un ghigno... un ghigno inquietante e maledetto.

    Mi percorre un brivido... mi giro di scatto verso il tavolo.
    Su una sedia c'è un gatto. Mi vede, arriccia il pelo e scappa via.
    Che cosa mi sta succedendo?

    All'improvviso, mi investe una luce abbagliante.
    Arriva dalla vetrata colorata dietro al tavolo... è una luce intensa, insostenibile...

    Sono nel mio letto.
    La vetrata colorata che vedevo nel sogno era la tenda attraverso la quale filtrava la luce del sole.
    E dire che quando mi ero addormentato pioveva...

    Dalla posizione del sole, saranno state le dieci del mattino.
    Mi alzo per andare a trascrivere il sogno, ma c'è qualcosa che non va.
    Il mio equilibrio non è normale.
    Sento ancora qualcosa che cerca di tirarmi su per le gambe... è solo una sensazione passeggera, dura un attimo... ma ho la sensazione che il sogno non sia del tutto finito.
    Comunque, trascrivo e torno a dormire.

    Alle undici e mezza mi sveglio di nuovo, trovo il foglio sul tavolo ma non ho il tempo di rileggerlo perché devo uscire. È Natale, mi aspetta la mia annuale overdose di cibo.

    Parecchi bicchieri di vino rosso ed altrettanti di bianco... e si fanno le tre di pomeriggio.
    Cammino sul ponte dei Murazzi, sopra il Po.
    C'è un sole caldissimo... innaturale per essere Natale.

    Ad un tratto, mi investe una raffica di vento freddo... lo stesso odore, lo stesso respiro che avevo sentito nel sogno.
    Ed è di nuovo come se qualcosa, o qualcuno, mi volesse afferrare per i piedi per farmi volare sul fiume.

    Mi attacco alla ringhiera e lascio passare qualche secondo... poi, sano e salvo, arrivo sull'altra sponda.
    Da allora, a ventiquattr'ore di distanza, non è più successo più un cazzo.
    Questo non implica necessariamente che io non stia ancora sognando.

    (e adesso voglio vedere chi ha il coraggio di dire che questo post NON è troppo lungo)
    •  
      CommentAuthorCapitan Ovvio
    • CommentTime27/12/2009, 00:51 modiFICAto
      2 punti
    TL;DR
    •  
      CommentAuthorlelev*
    • CommentTime27/12/2009, 04:19
      0 punti
    Stavolta mi arrendo... :D
    •  
      CommentAuthorMetallus
    • CommentTime27/12/2009, 11:56
      0 punti
    Io invece l'ho letto tutto e posso dire ancora di più che dovresti raccogliere tutti i tuoi sogni in un libro e pubblicarlo....

    Lulu ti sta aspettando!
    •  
      CommentAuthorGrumo
    • CommentTime27/12/2009, 12:44
      0 punti
    Posted By: Marok Eccone uno fresco fresco... non ha nemmeno 48 ore!

    Fantastico!
    Inquietante come i migliori.
    Hai mai pensato di farteli analizzare da qualcuno che possa sviscerarti il significato nascosto?
    (Magari che non sia di interpretazione freudiana, che per lui era tutto sessualità repressa :-P).

    Ma non è che hai qualche tendenza ad un lieve sonnambulismo?

    (e adesso voglio vedere chi ha il coraggio di dire che questo post NON è troppo lungo)

    Mah... a dire la verità l'ho letto con avidità, non mi sono nemmeno reso conto della lunghezza. ;-)

    Ciao
    Grumo
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime27/12/2009, 13:53
      0 punti
    Posted By: Marok
    (e adesso voglio vedere chi ha il coraggio di dire che questo post NON è troppo lungo)


    ma no, secondo me sono gli spazi tra i paragrafi che ti fottono
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime03/01/2010, 10:52 modiFICAto
      0 punti
    Oggi ne racconto uno anche io!
    Scenario: la mia casa di Leuca, avevo vestiti pesanti addosso, quindi è Inverno, probabilmente proprio questo periodo.
    Sono in cameria mia a farmi i fatti i miei davanti al computer quando mi dicono che ultimamente, nelle case a fianco, ci sono stati dei furti. Intanto arriva la sera, guardo un film di Totò in TV, arriva la notte e ritorno davanti al pc. Mentre sono lì davanti, un amico (non so chi fosse, la faccia nel sogno non la ricordo, so soltanto che era un amico) viene da me e dice che ci sono i ladri in casa.
    "Ladri?" penso io "Tsk, sprovveduti." Prendo la spada giocattolo delle Tartarughe Ninja (roba di fratemo) e vado a sedermi sul divano, in guardia, aspettando anche il minimo rumore. Non succede niente.
    La mattina dopo, affacciandomi al mio cancelletto, un vicino mi dice che durante la notte qualcuno s'è introdotto nella casa di fronte la sua e ha rubato un portatile. Io rispondo che probabilmente hanno tentato di entrare anche in casa mia ma che, però, non erano riusciti a prender nulla. Finito di parlare con il vicino, vedo due teste sconosciute affacciarsi nel garage. "Sono loro, sono i ladri!" penso, faccio finta di niente, acchiappo il primo bastone che trovo in garage e glielo meno addosso. Tramortiti, chiamo la polizia e li lego con lo spago dell'ombrellone. Uno di loro aveva un cappello in testa, glielo strappo e lo porto con me. Una volta in casa lo esamino e ci trovo dentro una chiave e una moneta da un euro. Torno in garage a monitorare la situazione. Mentre son lì con il bastone in mano, torna il vicino di cui sopra e dice, parlando con un'altra persona, che i ladri erano in questa strada perché cercavano proprio la mia casa in quanto conoscenti di mio nonno.
    Mi incazzo come una bestia, minaccio i ladri di morte istantanea e assicurata e chi più ne ha più ne metta. La polizia arriva e se li porta.

    Mi sono svegliata incazzata e con lo spirito combattivo al 75%.
    •  
      CommentAuthorGrumo
    • CommentTime03/01/2010, 11:57
      0 punti
    Suggestionata dal racconto di Klapac?

    Ciao
    Grumo
    •  
      CommentAuthorLavinia
    • CommentTime03/01/2010, 13:48
      0 punti
    Posted By: Grumo Suggestionata dal racconto di Klapac?

    Probabile! Anzi per la parte sui ladri direi sicuro!
    :D
    •  
      CommentAuthorChoolaudia
    • CommentTime03/01/2010, 15:07
      0 punti
    Posted By: Lavinia Prendo la spada giocattolo delle Tartarughe Ninja (roba di fratemo)

    +1000
    •  
      CommentAuthorEminenza
    • CommentTime04/01/2010, 01:28
      0 punti
    Posted By: Lavinia Oggi ne racconto uno anche io!
    ... chiamo la polizia e li lego con lo spago dell'ombrellone. ...

    hi hi hi! ...l'ombrellone! altro che coltellini svizzeri multifunzione!
    •  
      CommentAuthorSonoGrasso
    • CommentTime04/01/2010, 12:50
      -5 punti
    Verso le 11 e mezza mi sono coricato nel letto e ho iniziato una conversazione via sms con una mia amica, dopo un pò la conversazione si è fatta sempre più strana e aperta, con messaggi tipo "meno male che abitiamo in delle gabbie impenetrabili) etc etc.
    Alle 6 e mezza di stamane mi sveglio e mi accorgo di essermi sognato tre quarti di conversazione, ma tutto in modo iper-realistico.
    • CommentAuthorGiuanne
    • CommentTime04/01/2010, 21:32
      1 punto
    Posted By: SonoGrasso Verso le 11 e mezza mi sono coricato nel letto e ho iniziato una conversazione via sms con una mia amica, dopo un pò la conversazione si è fatta sempre più strana e aperta, con messaggi tipo "meno male che abitiamo in delle gabbie impenetrabili) etc etc.
    Alle 6 e mezza di stamane mi sveglio e mi accorgo di essermi sognato tre quarti di conversazione, ma tutto in modo iper-realistico.

    Are you on drugs?
    •  
      CommentAuthorvalecalimero
    • CommentTime05/01/2010, 00:56 modiFICAto
      1 punto
    ho sognato che ero a Polignano a fare il bagno
    ho sognato che ero qui a fare il bagno
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime05/01/2010, 02:24
      1 punto
    Se si potesse cancellare lo schifo di palazzo in fondo a sinistra e si potesse aggiungere un po' di pheega sarebbe un'istantanea dal paradiso.
 

Welcome to the Handicap Site. We have cookies!