Non sei loggato (Login)

Ricerca Veloce

  • Inutility e Linx

    • Archivio Audio/Video
    • Banner
    • Blog
    • Chat
    • Foto (Cumpa)
    • Foto (EelST)
    • Ghestbuk
    • History
    • I Siti Strani
    • Piombino
    • KAAAAAAASTROX!




    • Questo forum è stato realizzato da Marok basandosi sul progetto open-source Vanilla 1.1.5a, realizzato da Lussumo. Su Internet trovate la Documentazione e la Comunità di Nerd che ci stanno dietro. A breve, rilascerò il codice sorgente di questo forum... giusto il tempo di rileggere con calma le minkiate che ho scritto! :)

Vanilla 1.1.5a is a product of Lussumo. More Information: Documentation, Community Support.

    •  
      CommentAuthorAnovex
    • CommentTime15/04/2009, 22:19 modiFICAto
      0 punti
    Come già scritto nel buKo, oggi ci sarebbe stato una presentazione dei Modena City Ramblers (aggratis) alla FNAC per il loro nuovo album "Onda Libera" [in colaborazione con belle organizzazioni come Libera, Amnesty International, Emergency].

    Già qualche anno fa ebbi modo di conoscere i Modena per la presentazione del loro precedente album: la minuscola saletta della FNAC (la stessa dove gli anni fa gli Elii fecero una giornata da commessi) era stracolma di giovani; mi ritrovai seduto con un altro centinaio di giovani in ginocchio con i piedi di quelli dietro in gola, c'era poca aria e faceva molto caldo, ma fu un bel concerto. Inoltre il backstage fu molto interessante ed ebbi la possibilità di conoscere un po' meglio i membri della band (fra di essi il simpatico, putroppo scomparso, Gabibbo).

    E oggi mi son ritrovato nello stesso posto per la stessa band. Per le ore 18.
    Reduce dalla folla di anni fa, mi son dato appuntamento con una amica, Amalia (cantante lirica), per le 16.30!

    Non sapendo che fare e non vedendo un'anima in giro, ci siamo lasciati dandoci appuntamento per più tardi...

    Un po' dopo, mentre aspettavo davanti alla saletta della presentazione, arriva un roseo giovane in compagnia di due bellle ragazze. "Ciao", mi fa. "E chi è?", pensai. "Ciao!", mi rifa.
    A questo punto, non capendo come non potessi ricordare una faccia così, dissi "E, ciao... ma chi sei?".
    "Facebook!"... Ecco la parola magica.
    "Sono Basso".

    Sono Basso, è un giovane bassista che ho conosciuto mesi fa su Netlog, noto covo di bimbetroie e pedofili, giusto perché mi aveva commentato delle foto degli Elii e m'aveva fatto dei complimenti per i miei gusti musicali. Poi, non so perché, forse siccome è amico d'amici d'amici d'amici, è finito fra gli amici di facebook... Tutto qui.

    Chissà, magari un giorno verrà una bionda svedese alta 1.90 dicendomi "Ciao, Renato!" grazie a facebook.

    Dopo aver fatto meglio le presentazioni, chissà perché, l'argomento della discussione passò da Facebook->Basso->Musica->Modena->Elio e le Storie Tese->Marok.org/Fave Club.
    Sulle prime parole di Elio e le Storie Tese le due tipe si guardarono in giro, arrivati a Fave Club erano già sparite.
    Così continuammo la nostra conversazione... (Egli non curante che quello fu per lui il triste passaggio da Potenziale Giovane Scopante a Futura Fava e Utente di Marok.org).

    Dopo un po', magicamente, si avvicinarono i Modenesi e con essi tornò la mia amica Amalia.
    Difficile parlare di sottigliezze eliatiche e avere vicino una cantante lirica (la quale fra pochi mesi si trasferirà in Messico...).
    A un certo punto Sono Basso chiese a Amalia "Sei fava?".
    Lei cambiò l'espressione facciale come solo chi canta lirica può fare: da semiscazzata a persona che odia profondamente.
    E meno male che non aveva capito bene la domanda! Meno male che non sa cos'è una fava!
    Sennò per Sono Basso sarebbe stata la fine...

    Lei, in segno di disprezzo, consegnò lui una bustina di dolcificante per caffè. "Così NON INGRASSI PER LE CAZZATE".

    E pace fu... o quasi...

    Poi iniziò la presentazione e con essa il concertino, con quasi tutti i Modenesi presenti.
    Il nuovo album, che contiene un bel libretto, è composto da 12 canzoni ed è fatto in collaborazione con Simone Benassi, Franco Borghi, Paolo Campani, Emad Shuman dei Kabila e Carloenrico Pinna.

    I Modenesi hanno suonato quasi tutte le canzoni, premettendo che "Nessuno ci chieda Contessa o I 100 passi che non le suoniamo oggi!". L'audio, essendo il concerto gratis, era ottimo e si potevano fare foto liberamente.
    A differenza della scorsa presentazione, non c'era tanta calca (ma c'era comunque un buon numero di pheega) e si riusciva a respirare.

    Tra una canzone e l'altra i Modenesi hanno parlato della lavorazione dell'album e di un po' d'attualità, mettendo qualche battuta qua e là, quasi ai livelli degli Elii!

    Intanto Sono Basso continuava a chiedermi curiosità sul mondo eliatico e Marok.org, in particolare voleva delucidazioni su una volta in cui gli Elii suonarono in un riformatorio a Napoli e dissero che erano amici di Nino D'Angelo, tutto andò bene, ma Mangoni disse una cazzata e rischiarono grosso... (non ne so nulla, voi?). Stranamente a un certo punto le sue amiche se ne andarono!

    A condurre l'evento c'era un giornalista amico e collaboratore dei Modena, più un musicista ridenominato Il Sabaudo che collabora spesso col complesso modenese.

    E arrivammo alla fine del concerto-presentazione e alle domande.
    La prima fu per il Sabaudo, che scherzò allegramente con i Modena, la seconda fu... MIA.

    Mi sembrava d'aver sentito una somiglianza molto marcata e ripetuta nella III traccia "Valzer chiuso in soffitta" con il finale di "Il bobarolo" di Fabrizio De André.
    Da lì iniziò un degeneramento artistico-musicale di 15 minuti circa (mi pare che l'incontro fosse filmato... magari lo ritrovo) dove i Modena mi fecero notare che c'erano somiglianze con De André anche in un altro pezzo ed arrivarono a suonare "Il bombarolo" e "Via del campo" (in culo alla SIAE) con l'ausilio del buon Sabaudo...

    E ci fu la fine.

    Corsi a pagare l'album alla cassa (ovviamente scegliendo la coda più lenta) e mentre attendevo il mio turno arrivò a salutarmi Sono Basso: "Ciao, Kastrox!". ... .... ....
    ...
    ...
    ...
    ...
    ...
    "Kastrox?"
    Kastrox?


    KASTROX?

    KAAAAAAAAAAAAAAAAAAASTROX?

    "Ma dici a me?"
    "Sì, non sei Kastrox?"
    "Riguardati Marok.org..."

    Posso accettare che la pheega se ne vada, posso accettare che uno semisconosciuto chieda ad una che fa lirica se è fava, posso accettare anche di essere skeephato dalla pheega il giorno della festa del mio 18esimo e stare fra Marok e Piombino, ma.... KASTROX!
    (ndr, Sono Basso scrive "Castrox"...)

    Dopo di ciò, corsi dai buoni modenesi e backstage fu.
    Con mio sommo piacere la cantante si ricordava di me per la presentazione precedente; foto vennero fotografate e autografi autografati, dopo di che c'è stata pure un bel po' di conversazione con i Modena (anch'essi amanti del cazzeggio backstagico) e il buon giornalista più il caro Sabaudo (ho scoperto che conosce il mio prof di storia dell'arte cantautore, Pestelli, colui amico di una tipa del grande Feiez!) e si parlò di furti musicali, Faber ed Elii (in particolare "Ignudi fra i nudisti").

    E poscia fanculizzami.
    • CommentAuthorGiuanne
    • CommentTime15/04/2009, 22:21
      1 punto
    Too long.
    •  
      CommentAuthorMetallus
    • CommentTime15/04/2009, 22:25
      0 punti
    Bello Bello.
    Ma Sono è il nome e Basso il cognome o viceversa?
    •  
      CommentAuthorSonoBasso
    • CommentTime15/04/2009, 22:27
      -2 punti
    stai a vedere che se ne va' in messico per colpa mia
    •  
      CommentAuthorquetzalcoatl
    • CommentTime16/04/2009, 00:04 modiFICAto
      7 punti
    Apriti un blog che possiamo ignorare.
    •  
      CommentAuthorAnovex
    • CommentTime16/04/2009, 00:29
      1 punto
    Già fatto! :-)
    Ma come non farmi ignorare da voi se non facendomi ignorare da voi?
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime16/04/2009, 02:54 modiFICAto
      0 punti
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime16/04/2009, 04:45
      1 punto
    Posted By: Anovex "Ma dici a me?"
    "Sì, non sei Kastrox?"


    Beh... dai... l'essenziale nella vita è diventare qualcuno... :)
    •  
      CommentAuthorKlàpač
    • CommentTime16/04/2009, 22:40
      0 punti
    Qualcuno mi riassume la pappardella di Anovex? Mi sono fermata a "Netlog"
    •  
      CommentAuthorQualcuno
    • CommentTime17/04/2009, 02:37
      3 punti
    Su Netlog ci sono bimbetroie e pedofili.
    Anovex è andato a vedere un concerto.
    Un tizio l'ha riconosciuto dal sito di Marok.
    Hanno vissuto assieme una splendida giornata.
    Al momento di salutarsi, il tizio gli ha detto: "Ciao, Kastrox!".
    Anovex è uno sfigato.
  1.   0 punti
    Anovex è uno sfigato.
    •  
      CommentAuthorAnovex
    • CommentTime17/04/2009, 11:18
      0 punti
    Però io ho baciato la tipa dei Modena. Voi no ---> Sooka!
    •  
      CommentAuthorQiQQo
    • CommentTime17/04/2009, 15:38
      0 punti
    Posted By: Anovex Intanto Sono Basso continuava a chiedermi curiosità sul mondo eliatico e Marok.org, in particolare voleva delucidazioni su una volta in cui gli Elii suonarono in un riformatorio a Napoli e dissero che erano amici di Nino D'Angelo, tutto andò bene, ma Mangoni disse una cazzata e rischiarono grosso... (non ne so nulla, voi?).


    a me suona di cazzata uscita da un cordialmente, o magari di una puttanata detta ad un concerto
    •  
      CommentAuthorSonoBasso
    • CommentTime17/04/2009, 16:01
      -3 punti
    <blockquote><cite>Posted By: QiQQo</cite><blockquote><cite> Posted By: Anovex </cite> Intanto Sono Basso continuava a chiedermi curiosità sul mondo eliatico e Marok.org, in particolare voleva delucidazioni su una volta in cui gli Elii suonarono in un riformatorio a Napoli e dissero che erano amici di Nino D'Angelo, tutto andò bene, ma Mangoni disse una cazzata e rischiarono grosso... (non ne so nulla, voi?). </blockquote>

    a me suona di cazzata uscita da un cordialmente, o magari di una puttanata detta ad un concerto </blockquote>
    ne parlava elio a una minchia di intervista a un programma fatto bene di mtv, non una cagata. volevano buttare li' l'aneddoto solo parlando di un concerto in un riformatorio napoletano e di una telefonata di nino d'angelo. E poi elio "si poi mangoni ha fatto una puttanata, evabe'" e si e' cambiato argomento
    •  
      CommentAuthorIvano
    • CommentTime17/04/2009, 18:19
      3 punti
    Mai pensato di formattare i messaggi come Html? O almeno di cliccare su Preview piccolakate
    •  
      CommentAuthorMarok
    • CommentTime18/07/2009, 12:58
      0 punti
    Visti ieri i Modena City Ramblers a Nichelino.
    Bel concerto!
    Tantissima gente, ottimo rapporto qualità/prezzo (gratis).

    Piacevole anche il viaggio per Nichelino, con Anovex, Grip, Spranga e La Donna Volante.

    Lei:
    La donna volante

    Chi ha buona memoria se la ricorderà: è quella che aveva SKIFATO con UMILIAZIONE Anovex all'Askatasuna, al concerto dei Taberna.
    Stavolta però, per disperazione, La Donna Volante ha accettato l'offerta di Anovex: senza di lui (cioè di noi) non sarebbe mai riuscita ad arrivare a Nichelino.
    Per tutto il viaggio abbiamo parlato solo di Elio e di informatica... e, devo dire, lei ha apprezzato tantissimo.
    Al termine del viaggio di andata, è SCAPPATA via dalla macchina, senza neanche salutare.
    Al ritorno, ha preferito TORNARE A CASA IN PULLMAN anche se NON C'ERANO PIÙ PULLMAN.
    È stato bello.
    Mi sa che non la rivedremo mai più... peccato.

    Comunque, i Modena sono belli ed anche bravi.
    Ve li consiglio!
    •  
      CommentAuthorSonoBasso
    • CommentTime19/07/2009, 11:33
      -2 punti
    Si bel pogo, bella la pheega, bravi e divertenti i Modena. E basta Anovex con ste foto di merda
 

Welcome to the Handicap Site. We have cookies!