MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Elio e le Storie Tese" target="_blank">www.marok.org/Elio">Elio e le Storie Tese
Percfest" target="_blank">www.percfest.com">Percfest
South A Phoss Cazzate
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0779


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: Lunedì 7 ottobre 2019 03:45
Oggetto: Ciau balenghi!



Cari diversamente figati,
la niusletter di oggi è dedicata a una band che ha contribuito in maniera fondamentale al mio essere diversamente figato: i FARINEI DLA BRIGNA!!!
Fin dall'inizio è stato amore: non ci capivo un cazzo.

Però mi erano stati presentati benissimo: "Non farci caso! - diceva mio papà, indicando le cassette - Sono le CAZZATE che canta TUO CUGINO, Linus! Le metto su tutti i giorni per ROMPERE I COGLIONI al tipo che abita qua sopra, così prima poi cambia casa e va fuori dalle balle! Nessuno resisterebbe ad ascoltare 'sta roba e... come sarebbe che... ti PIACE??? No... ma davvero??? Ma stai ascoltando bene? Ma davvero ti PIACE??? Non è possibile! Sei proprio piciu come tuo cugino!!!"

Sulle prime, capivo il piemontese dei Farinei esattamente come capivo i gruppi normali che cantavano in inglese: un cazzo.
Per carità, sapevo che la BRIGNA rappresenta un topos letterario: quel leggendario paradiso terrestre dal quale tutti siamo usciti, sperando un giorno di potervi rientrare!
Quando scrivevo questa cagata sul sito, nel 1998, l'ultima cosa che avrei immaginato era che l'avrebbero letta in tv.
Si chiamava MusicZoo, gran bel programma, pieno di pheega!
Comunque, a differenza della pheega, i Farinei dla Brigna avevano il manuale, cioè i libretti con le trascrizioni dei testi: era l'unico modo per capirli.

Così, li ho spacciati per l'università... e piacevano a tutti!
Di conseguenza, tutti erano piciu come mio cugino.

I pochi brani in italiano, come Figaro, il Mago sul Lago, Son due ore che ti aspetto oppure La canzone impegnata (ma anche i "bridge" tra i brani, tipo "hai ciento llire?") attecchivano subito.
Quelli in piemontese avevano richiesto più tempo... ma ad Informatica non ero l'unico consulente linguistico dialettale, anzi!
A darmi una mano c'era MANDINGO, che era un vero esperto: "Io faccio le vacanze a Rubiana! - diceva - Quindi capisco benissimo il piemontese!"

Meno male che Mandingo c'è: una delle più belle canzoni dei Farinei è in piemontese, si chiama "Sort a Fora" e, tra le altre cose, dice "At mangi nen da trenta dì!" (cioè "non mangi da trenta giorni").
Mandingo, da vero esperto di piemontese, aveva tradotto con: "Ti immaginiamo in trentadue!" e poi, non contento, mi aveva chiesto: "Marok, ma che posizione Khamasutra è la TRENTADUE?"

Insomma, ogni gruppo ha il pubblico che si merita... quello dei Farinei eravamo noi.
Infatti, riuscire a vederli dal vivo è stato un vero casino: suonavano solo in posti irraggiungibili, paesi inculatissimi in cui neanche passava il treno.
Tuttavia, il giorno del primo concerto non lo dimenticherò mai: Salto Canavese, 27 dicembre 1998.
Sono corso incontro a mio cugino Linus urlando: "CUGGINO! Nel mio sito ho aperto una sezione su di voi, con tutti i testi!!! Contento? Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!"

Linus, che non aveva mai visto prima né Internet né il sottoscritto, mi aveva guardato come fossi un ALIENO... però di un pianeta speciale, di quelli che NON si erano evoluti: era l'inizio di una lunga amicizia!

Il vero paradosso però era un'altro: di tutto marok.org, la sezione dei Farinei era quella che ai tempi consideravo la più presentabile, perché tutte le parolacce erano in piemontese... quindi nessun rompicoglioni cagacazzo poteva capirle!Assurdo, vero?
Ebbene, ancora oggi lo posso confermare: la sezione dei Farinei è l'unica per la quale, in 21 anni, non ho mai avuto rompimenti di coglioni (a parte alcuni fan!).
Così, per quanto incredibile possa sembrare, L'HO USATA PER PASSARE UN ESAME!

Proprio così: era giugno del 2001, esame di IUM (Interazione Uomo Macchina), il laboratorio era la creazione di un sito web, il mio sito web era la sezione dei Farinei (pressoché identica a quella che vedete ancora oggi!), il professore ovviamente non capiva NULLA di piemontese, quindi non ha avuto nulla da eccepire... ed ho preso 27!
True story.
Con lo stesso professore, tra l'altro, ho fatto anche la tesi: SPREGIO elevato a SPREGIO!

Per il resto, i Farinei sembravano davvero creature di un altro mondo... e non solo per la lingua o la negazione per la tecnologia: i loro concerti ERANO in un'altra dimensione!
L'universo dei Farinei iniziava dove finiva la nostra realtà, dove si spegnevano i mezzi pubblici ed Internet... tanto che marok.org lo vedevano solo su carta!
Infatti, le date dei concerti venivano comunicate a voce dal palco e ci si basava sul passa parola... ma la cosa più strabiliante era un'altra: in quei paesi sperduti, la gente sembrava CONTENTA di SENTIRE MUSICA!

Nel mondo che noi tutti conosciamo, i concerti hanno:
- un nucleo centrale, formato dal palco coi musicisti e tecnici del suono.
- una massa di gente spensierata, che canta e balla ubriaca e felice, noi la chiamiamo "pubblico rock".
- una cornice più esterna formata da una popolazione perennemente incazzata, invidiosa della felicità del pubblico, adirata per il rumore, per i contenuti immorali, perché quella non è musica, perché il giorno è fatto per lavorare e la notte per dormire e non c'è un cazzo da ridere! Non solo adesso, in generale! Pessimismo e fastidio! A prescindere dall'età anagrafica, noi li chiamiamo "i veeeeekki".
- un servizio d'ordine che odia indistintamente TUTTI (in origine si era ritagliato solo un ruolo di comparsa, negli ultimi anni è diventato protagonista assoluto!).

Tutto questo, che è la norma, coi Farinei non è mai esistito.
I Farinei suonavano in angoli sperduti del Piemonte che non saprei neanche se definire "paesi" (una volta, nel Biellese, ho avuto la fondata sensazione che il paese dietro il palco fosse FINTO)... ma durante i loro concerti erano INTERAMENTE IN FESTA.
Tutte le strade offrivano bere mangiare cazzate di qualunque tipo (a parte la pheega e l'informatica): tutto faceva parte dello spettacolo.
La cornice esterna di gente stronza ed incazzata non esisteva: c'era vecchiaia ovunque, sia tra il pubblico sia tra gli abitanti delle case che circondavano il palco... eppure erano tutti FELICI di essere in mezzo al CASINO.
I vecchietti ascoltavano le parolacce in piemontese (che capivano, perché eravamo in campagna...) e RIDEVANO!
All'inizio, ci rimanevo persino male: ma come, in questo paese nessuno mi odia perché sto ascoltando musica con le parolacce? Dove ho sbagliato???
Eppure era così: attorno ai Farinei, la paranoia si riduceva a zero.
L'unica cosa "normale" era l'assenza pressoché totale di pheega ed era l'unico motivo per il quale ero SICURO di non stare sognando.

Un'altra grande anomalia è sempre stata quella meteorologica: il Piemonte è una regione in cui il clima è favorevole al vino, alla frutta, alla verdura, ai tartufi... ma non all'essere umano! E i Farinei suonavano quasi sempre all'aperto, in giorni in cui il meteo dava tempesta.
Il meteo aveva quasi sempre ragione, pioveva PRIMA e DOPO il concerto, pioveva ATTORNO al concerto (tipo che si vedevano i lampi attraverso il palco) eppure non pioveva MAI sul palco: i Farinei avevano il potere dell'AntiGrumo (non a caso, avevano la "brigna" nel nome!).

Nonostante l'avversione totale per la tecnologia, i Farinei mi hanno portato una grande fortuna con l'Informatica: oltre al 27 di IUM, devo a loro le mie prime FOTO DIGITALI!!!

A onor del vero, ai concerti di Elio avevo già visto la macchina foto digitale del giovane Iko, che andava a floppy... ma non avrei mai pensato di usarla ai concerti.
È stato il chitarrista dei Farinei, Giosef, a darmi in mano la sua Olympus Camedia C2000Z, una compatta con un'apertura f/2.0-2.8, zoom 3x, un po' di comandi manuali... che soprattutto mi permetteva di liberarmi dell'ODIATISSIMO mirino della mia macchina a pellicola!
Il piacere di poter finalmente staccare la macchina foto dalla faccia ed il privilegio di controllare subito com'erano venute le foto superava ogni altro tipo di ostacolo, compresi la lentezza dello scatto e la dinamica pesantemente inferiore: da allora, non sarei più tornato indietro!
Poi i Farinei mi hanno dato l'ok per salire a fare le foto sul palco (una cosa che mi dava il terrore, neanche dovessi esibirmi io!)... ed il resto è storia.

La cosa più strabiliante era che i Farinei riuscivano a suonare in posti inculati persino quando suonavano in posti normali: pochi anni fa (tipo DIECI!) avevano un concerto alla Sacra Birra, una delle birrerie più famose del Piemonte.
Ebbene: il loro concerto era FUORI dal locale, mentre dentro suonava UN ALTRO.

Un'altra volta avevano un concerto SOTTO casa mia, alla Parco della Pellerina, durante il Traffic (che era uno dei festival musicali più grandi di tutto il Piemonte).
Infatti NON ci credevo... ed avevo ragione: i Farinei non erano sul palco del Traffic! C'era un secondo palco, piccolissimo, seminascosto nell'altra metà del parco e sconosciuto a chiunque! Trovarli era stata davvero un'impresa.

Vagabondare per il Piemonte alla ricerca dei concerti dei Farinei dla Brigna è stato semplicemente magnifico, perché ogni volta QUEL mondo esisteva ancora.
Persino adesso, dopo il disastro di piazza San Carlo, ai concerti dei Farinei nessuno ha rotto le palle all'ingresso per controllare borse e zaini, né ha impedito di fotografare, filmare e registrare... un'oasi di serenità, al di fuori dal tempo.

Quanto mi mancherà tutto questo?
Tantissimo, credo!
Quest'anno c'è stato l'Ultimo Tour... in cui i Farinei si son beccati in un colpo solo tutta la pioggia che avevano scampato in trent'anni: il Concerto d'Addio ad Asti è addirittura saltato, perché il temporale ha sminchiato l'impianto!
I Farinei volevano rimediare affittando un teatro ad Asti per un'ultimissima data... ma si son dovuti scontrare con le spese e la burocrazia! Cose che capitano. Salvo miracoli, l'ultima data rimarrà quella dello scorso 29 settembre, a Piea... un concerto di domenica pomeriggio, che aveva per sfondo il tramonto: un finale praticamente perfetto.
Per prolungare il ricordo, l'abbiamo filmato tutto... però a 360 gradi:
www.youtube.com/watch?v=jpsxYQFm-b8

Le riprese video sono di Furio Terzapi, infatti credo che oggi da qualche parte a casa dei Farinei ci sia un suo monumento, a grandezza naturale.
Io ci ho messo l'audio dell'Edirol (per fortuna, perché quello da mixer è andato perso!) e la storia finisce qua... ma sarebbe bello che qualcuna delle loro canzoni restasse ancora nelle orecchie della gente... anche perché l'ultimo disco che han fatto è una gran figata!
Soprattutto, sarebbe bello che sopravvivesse quel loro piccolo mondo felice e lontano dalla paranoia!
Quindi, conto su di voi, diversamente figati che in tutti questi anni siete venuti con me a sentire i Farinei: ascoltate e cantate ancora le loro canzoni!
E, se avete qualche dubbio sul piemontese, andate a Palermo e chiedete a MeemmoW: c'è un meraviglioso video su Rete7Piemonte in cui fa un labiale perfetto... e la tv ha sempre ragione!
www.youtube.com/watch?v=60s8Q1mq6y8

E quindi, portate avanti il Verbo, mi raccomando!
E gridate in coro: "GRAZIE FARINEI!!!"

Intanto però... cazzeggio!

Spazio profondo: lo scorso giovedì, una civiltà aliena ha BANNATO l'umanità, perché ha ricevuto un'immagine che conteneva del NUDO.
Era stata inviata il 3 marzo 1972.
www.thebeaverton.com/2019/10/alien-civilization-blocks-humanity-after-receiving-unsolicited-nudes/
(Tecnicamente, hanno ragione gli alieni: se adesso non si può più pubblicare il nudo su Internet, che è casa nostra, non vedo perché lo si dovrebbe poter fare nello spazio! Anche se, a onor del vero, alla tipa mi sembra manchi qualcosa... ma son dettagli)

Nuova Zelanda: come ogni sabato, anche lo scorso weekend la filiale dell'Asics della via centrale di Auckland ha chiuso il portone alle sette e mezza di sera... e i dipendenti sono ritornati a casa, per godersi la meritata domenica di riposo.
Come ogni domenica, la via centrale di Auckland (per gli amici, "Queen Street") si è popolata di anziani ed allegre (?) famigliole che si trastullavano con la passeggiata domenicale, alcune per andare a prendere il gelato, altre per andare alla Santa Messa.
Tutto normale quindi?
No!!! Quale la loro sorpresa nel vedere che, attraverso i vetri del negozio chiuso, tutti i grandi schermi trasmettevano... POOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOORNO!!!
amp.theguardian.com/world/2019/sep/30/asics-shop-broadcasts-porn-to-passersby-for-nine-hours-after-hack
La cosa più bella sono le dichiarazioni:
"siamo sicuri al 100% che non è colpa dei nostri dipendenti, sarà stato... un hacker!" (il responsabile della sicurezza, excusatio non petita!)
"totalmente inappropriato ed offensivo!!!" (una mamma coi bambini)
"boh... sì... qualcuno era sorpreso, ma... la maggior parte si è fermata a guardare!” (fonte: la polizia)

Canadà: in Quebec, un uomo col furgone rischiava di perdere il traghetto, perché era appena partito! E quindi...
www.facebook.com/502103047028250/

Stati Uniti: adottano una bambina di 6 anni... e DOPO QUALCHE ANNO si accorgono che è una NANA di 19 anni con istinti OMICIIIIIDI!
www.tpi.it/costume/bimba-adottata-nanismo-sociopatica-adulta-20190924455437/
(comunque che c'è di strano? anche i figli naturali a volte riservano delle sorprese...)

Ungheria: nella notte tra il 16 e il 17 settembre, l'impianto dello stadio di Budapest è andato in tilt... ed ha sparato a palla i RAMMSTEIN!!! Tutta la nooooootte!!!
I vicini non erano contenti... strane persone.
metalitalia.com/articolo/budapest-impianto-dello-stadio-in-tilt-spara-i-rammstein-a-tutto-volume-in-piena-notte/

Spagna: a Santiago de Compostela, due giovani chierichetti hanno trovato il modo di rallegrare la sacra funzione e renderla più appetibile dai loro coetanei, nel nome del Sacro Cuore!
Sì, della MARIA!
Al posto dell'incenso.
thereisnews.com/two-altar-boys-was-arrested-for-putting-marijuana-in-the-censer-burner3333
(alla fine li hanno arrestati... peccato)

Roma: il signor Carlo Farina si sdraia sui marciapiedi e chiede soldi per non fare un CAZZO!
Aiutatelo.
www.youtube.com/watch?v=W4DQCxMkKdk

Qua a Torino invece tutto bene, modestamente è il Paradiso in Terra, uccellini che cinguettano, pheega che si spoglia e sorride... e continuo a non capire perché nel resto d'Italia ci vedano come una città piena di gente stressata.
Comunque, dopo la Escape Room, a Torino ha appena aperto la RAGE ROOM, una stanza in cui si PAGA per SFOGARE la RAAAAABBIA e SKASSARE TUUUUUUTTO!!!
rageroom-torino.it/
(sta riscuotendo un successo enorme... strano!)

Ah, dimenticavo: il gatto in allegato è della mitica Ale, la regina del fanclàb dei Farinei... immortalato durante una serissima riunione del comitato direttivo.
È da qualche anno che Ale ci osserva da un posto migliore, quindi comportatevi bene, siate sempre educati rispettosi ed ubbidienti... esattamente come quel meraviglioso gattone!

Alla prossima... e viva la brigna!
MaRoK
(tnx Ale/Nxurt/Tilly/Zero)
www.marok.org


Immagini allegate:





Ciau balenghi!





< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)