MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Elio e le Storie Tese
Percfest
South A Phoss Cazzate
Sei in: Home > Cumpa > Blog > #0717


-----Messaggio originale-----
Da: MaRoK
A: Handicap@wc.net
Data: Lunedì 11 gennaio 2015 4:56
Oggetto: La rivincita di Capodanno



Ehi, ma siamo nel 2016!!!
Chi l'avrebbe mai detto che ci sarei arrivato?
La vita è una continua fonte di sorprese.

Prendete il Capodanno, per esempio: da decenni, per me equivale alla festa di Mister Bean.
Avete presente l'episodio, no? Gli unici due invitati alla serata pacco MANDAVANO AVANTI L'OROLOGIO per BRINDARE IN ANTICIPO e SCAPPARE... scoprendo una figata di festa a due passi da loro, nell'appartamento di fianco! Quindi, sceglievano di imbucarsi e festeggiare come si deve... ma non trovavano comunque riparo dall'inevitabile catastrofe, com'è giusto che sia.

Un'altra immagine che adoro è la scena iniziale di Stardust Memories, di Woody Allen.
Il nostro amico si stava preparando ad un viaggio, chiuso nello scompartimento di un treno ancora fermo e popolato solamente da gente noiosa... VEEEEEKKI TRISTISSIMI, che sospiravano, starnutivano e tossivano, nel silenzio opprimente di chi si è rassegnato alla DEPRESSIONE come stile di vita.
Con la carrozza ancora ferma in stazione, Woody non trovava di meglio da fare che guardare fuori dal finestrino, notando il treno vicino, che appariva pieno di gente allegra... e c'era tantissima pheega che rideva, cantava, ballava, spensierata, felice!
Ad un tratto, anche sull'altro treno qualcuno si volta... è una bella pheega, che nota Woody e, sorridendo, gli lancia un bacio!!!
Il nostro eroe perde la testa, si guarda intorno, sente il bisogno di scappare, sente il suo treno che accende i motori, affronta il controllore, aggredisce il suo sguardo severo e triste, fa per alzarsi e, in quel momento, l'altro treno parte.
E la festa svanisce... vicinissima quanto irraggiungibile.
www.youtube.com/watch?v=V6EKK9XQ_J0

Ebbene, a Capodanno del 2007 ho rivissuto la stessa scena. Stavo andando alla cena di M__nuel, sulle colline sopra Piacenza, ed il viaggio era tranquillo, persino noioso: eravamo in pochi, sulla carrozza, tutti rigorosamente maaaaaaski ed anche abbastanza veeeekki.
Però, una volta sceso in stazione, mi sono accorto che nello scopartimento a fianco c'era SOLO PHEEGA, giovane, urlettante e ubriaca, che stava già festeggiando sul treno... ed in quel momento è ripartito.

La stessa immagine, ricorrente, mi ha accompagnato per quasi tutti i capodanni della mia vita, a tutte le latitudini e a tutte le età.

Capodanno 2009, casa Grip in montagna, a Montoso di Bagnolo.
Eravamo maaaaaski, veeekki e sfigaaaaati, ma ci saremmo anche divertiti... a patto di fare finta di essere le ultime creature rimaste sulla Terra.
E invece, il destino ci ha fatto notare per un attimo la pheega giovane e ubriaca, seminuda in pieno inverno, che festeggiava nella casa di fronte alla nostra... proprio quella in cui non ci avrebbero MAI fatto entrare.

Capodanno 1998, festa in un CASTELLO del '700, la prestigiosa Villa Rambaudi di Sanfré, pagato 65 carte!
L'aveva proposto un tizio che all'epoca usciva con noi e che si faceva chiamare Fiorello, perché aveva il codino. Aveva convinto tutti a vestirsi eleganti, col cappotto lungo, perché era una festa di classe... io ovviamente ero in giaccavento, jeans e vaffankulo.
Comunque, dopo una lunghissima coda al freddo, tra gente incazzata e puzza di merda, avevamo capito che le nostre 65 carte ci avrebbero dato diritto a bere spumante del discount e ballare sotto una tenda di plastica montata nel cortile, senza riscaldamento, mentre all'interno del castello si sarebbe svolta LA FESTA VERA, FINANZIATA CON I NOSTRI SOLDI.
E la pheega di classe, di cui parlava Fiorello, ci guardava dalle finestre e rideva: NON SOLO non eravamo invitati, ma eravamo anche PRESI PER IL CULO!!!
Da lì in poi era stato il delirio... al grido di "facciamo giurisprudenza!", delle tipe inculate come noi erano sclerate ed avevano chiamato la polizia e la guardia di finanza.
Gli agenti erano arrivati sul serio, si erano fatti raccontare tutto, nei minimi dettagli, erano scoppiati a ridere e se n'erano andati. Credo ci stiano prendendo per il culo ancora adesso.
Ebbene, quella notte noi NON CI SIAMO ARRESI: dopo qualche ora, siamo riusciti a sfondare una porta e SIAMO ENTRATI alla festa!!!
Scoprendo che nel frattempo era FINITA... e non c'era più niente da mangiare o da bere.
E va be', pazienza, avevamo pagato 65 carte e volevamo a tutti i costi CAGARE nel CESSO del castello!
Nel farlo, uno di noi di cui non faccio nomi, cioè Attila, si è riempito completamente il cappotto di MEEEEEEERDA.
L'immagine di un cappotto lungo, che usciva dal cesso completamente smerdato, aprendo la folla come il Mar Rosso, fu l'immagine migliore della serata... poi siamo tornati a Torino, abbiamo acceso la tv su un canale a caso... e c'erano le lezioni di matematica del Politecnico. Ecco, quella è stata l'ultima volta che abbiamo avuto notizie di Fiorello... peccato.

Capodanno 2005, Roma.
Non so se avete presente le feste in piazza a Roma, ma sono una figata: il clima è mite, il delirio è ovunque, c'è pheega dappertutto... ecco: noi eravamo quattro sfigaaaaaati (e non per modo di dire, eravamo veramente quattro!), tutti rigorosamente maaaaaski, chiusi in casa, da soli, a prendere a calci un panettone.
Alla fine mi stavo anche divertendo, perché uno di noi di cui non faccio il nome (cioè Evaristo), pur di fare qualcosa si era messo a pisciare dal balcone... ed il padrone di casa, di cui non faccio il nome (cioè JJFlash), si incazzava tantissimo... e JJ che si incazza è un'immagine bellissima sempre!
Quindi, alla fine ero contento.
Solo il giorno dopo ho realizzato di essermi perso, per un soffio, lo SPETTACOLO del MILLENNIO: a pochi passi da noi, un tizio aveva TIRATO UN TREPPIEDE in faccia a BERLUSKONI!!!
La festa della mia vita, mancata così... un rimorso che mi perseguiterà fino all'ultimo dei miei giorni.

Capodanno 2015, val Chiavenna, baita di montagna di due piani, il TRIONFO!
Al PIANTERRENO, dov'eravamo noi, il riscaldamento non funzionava, umidità del 2000%, solo gente che voleva andare a dormire PRIMA del brindisi di mezzanotte... e l'unica musica era quella che arrivava dal PIANO DI SOPRA, dove il riscaldamento andava a palla, l'alcool scorreva a fiumi e si sentivano risate femminili, cori da ubriachi ed una festa che prometteva di non finire mai.
Il contatto tra i due mondi è avvenuto a mezzanotte, quando siamo tutti usciti fuori a brindare in giardino. Ricorderò per sempre quel momento: mi ero messo esattamente nel CENTRO del cortile, in mezzo a quelli che correvano all'impazzata, sperando che qualcuno mi urtasse PER SBAGLIO, pur di avere un contatto con l'universo parallelo... e pazienza se non era pheega, a quel punto mi andava bene pure maaaaskio... invece niente. Mi evitarono tutti, un'agilità incredibile.
Fino all'ultimo, mi illusi che, per chissà quale miracolo, le due feste si potessero mischiare... e rimasi là, a vedere l'ultima ombra salir le scale, fino a quando il balcone è chiuso.
E non mi restò che passare il resto della notte al piano di sotto, ad ascoltare la gente lamentarsi, da sotto le coperte, del casino di quelli di sopra... sognando quel Paradiso, che era solo lì, al primo piano. Però ringraziavo moltissimo la regia, per la fedeltà alla linea narrativa di marok punto org.

Ebbene... QUESTO CAPODANNO TUTTO È CAMBIATO!!!
Che cos'è successo?
Semplice: eravamo in Marocco!
Un Paese incredibile, meraviglioso... sono orgoglioso che me l'abbiano dedicato, anche se dovrebbero smetterla di abusare di riferimenti a Tatooine di Star Wars.

Comunque, in Marocco il clima è secco, il sole è caldo, le braccia diventano forti e le ginocchia sane... un Paradiso, insomma.
Però la popolazione locale non beve alcolici e non festeggia il nostro Capodanno... come si fa?
Nessun problema: ristoranti e pub sono abituati ad organizzare feste, ad uso e consumo esclusivo degli occidentali.
Tra l'altro, definire l'Italia un Paese "occidentale" rispetto al Marocco è un ottimo esercizio di geografia creativa.

Ebbene, qualcuno sembrava essere molto interessato al Capodanno degli occidentali in Marocco: qualcuno che ama molto i botti... esatto, l'ISIS.
Così, per paura di attentati, all'ultimo momento il Re ha VIETATO tutti i festeggiamenti di Capodanno.
Io non ci volevo credere... finché non ho visto arrivare nel nostro locale LA POLIZIA, che ha portato via tutti quelli che facevano musica!

In altre parole, quest'anno NON ci sarebbe potuta essere una festa FIGA vicino alla nostra festa PACCO, né sopra né sotto né di fianco, perché il RE aveva ANNULLATO PER LEGGE tutte le feste a cui noi NON saremmo comunque stati invitati!!!
GRAZIE, RE DEL MAROCCO... GRAZIE!!!!!!!!!!

E quindi, ci siamo ritrovati in una dozzina di italiani in un piccolo ristorante (casualmente, il tavolino in fondo a destra), senza musica e con qualche lattina di birra di qualità mediocre, ché il Marocco ha tanti pregi ma l'alcool lasciamo perdere.
Ed eravamo gli UNICI a festeggiare?
QUASI: all'estremità opposta c'era un gruppo di ANZIANI TEDESCHI, età media settant'anni... che festeggiavano come noi e ci guardavano con un po' di invidia per la nostra caratteristica principale: la gioventù.

Ed ecco che, ad un tratto, un nonnino dall'aria tenera ha preso il coraggio a due mani, è venuto vicino a noi ed ha farfugliato due o tre parole in un inglese incerto: "Where... are... you... from?"
Nessuno lo cagava, così per pietà gli ho risposto io: "ITALY!"

Solo a quel punto si è illuminato: "ITALIANI? PURE IO!!!"

E poi niente, è ritornato dai crucchi... Volkswagen?, Germanwings e news.individual.net.

Quindi, avete capito? Stavolta, ero IO alla festa invidiata da QUALCUN ALTRO, è stata la SVOLTA della mia vita... aléééééé!!!
È stato FANTASTICO!!!
Noi sì che ci sappiamo divertire.

Ma ora... cazzeggio!

Buttate una giornata nel cesso, con un meraviglioso QUIZ: sapete distinguere la musica indie da GIGI D'ALESSIO?
www.dudemag.it/musica/sai-distinguere-gigi-dalessio-dalla-musica-indie/

Nel decennio passato, di questi tempi pubblicavo le statistiche di marok.org, nell'apposita rubrica "chi siete?".
Era molto divertente... poi ho dovuto smettere causa stronzi, ma non vi preoccupate: ci salvano le statistiche 2015 di PORNHUB!
www.pornhub.com/insights/pornhub-2015-year-in-review
Per l'Italia, vince: "amatoriale Napoli".
Voglio tornare in Marocco.

Tecnologia: google translate traduce RUSSIA in MORDOR!
it.ubergizmo.com/2016/01/08/google-translate-russia-mordor.html
(solo la versione ucraina, purtroppo...)

Australia: il giovane Jared Hyam, 33 anni, sta lottando contro il suo governo per una questione importantissima!!!
In pratica, rivendica il diritto di firmare sui documenti disegnando CAZZI.
www.collegehumor.com/post/7035387/guy-uses-a-dick-doodle-as-his-signature
(se la spunta, inizio anch'io!)

Cina: demolito un ospedale... CON MEDICI E PAZIENTI DENTRO.
www.adnkronos.com/fatti/esteri/2016/01/08/pensavamo-fosse-vuoto-ospedale-cinese-demolito-con-medici-pazienti-dentro_Y6rkESf12XLfGQuUOpseOI.html

Russia atto I: dopo un intervento riuscito, UN MEDICO AMMAZZA UN PAZIENTE CON UN PUGNO.
video.corriere.it/russia-medico-picchia-paziente-intervento-cuore/56664bdc-e542-11e2-8d17-dd9f75fbf0e3
(l'essenziale è il risultato!)

Russia atto II: dopo l'ennesima vodka di troppo, il cliente di un bar si è sentito male.
E va be', la gente ha chiamato i soccorsi, ma i medici non hanno potuto fare niente: era già morto. Peccato. All'obitorio, però, il personale ha avvertito rumori nella cella frigorifera, ha chiamato la polizia e si è ritrovato davanti il MORTO VIVO, in piedi, infreddolito, sotto shock, che ha mandato tutti affankulo, ha RIFIUTATO di farsi visitare ed è tornato al BAR, dove i suoi amici stavano brindando alla sua memoria.
Ovviamente, si è unito a loro... ed ha ricominciato a bere.
www.today.it/rassegna/muore-vodka-risorge-russia.html

Arabia Saudita: visita del governo italiano, RISSA per i ROLEX!
www.ilfattoquotidiano.it/2016/01/08/governo-in-visita-in-arabia-saudita-la-missione-finisce-in-rissa-per-i-rolex-in-regalo/2356663/
(secondo me, di fronte a una notizia del genere, persino RAZZI pensa che sia una bufala... invece è tutto vero! Lercio, non sei nessuno!)

Danimarca: Marius Youbi, 30 anni, originario del Camerun, studente modello di ingegneria, è stato ESPULSO dal Paese perché HA LAVORATO TROPPO e perché ha PAGATO una multa. Infatti, il governo Danese offre agli studenti una borsa di studio a patto che non lavorino più di 15 ore a settimana... e, pagando la multa, il buon Marius ha riconosciuto di avere torto, quindi ha rinunciato alla possibilità di fare ricorso.
www.agi.it/estero/2016/01/09/news/espulso_dalla_danimarca_studente_modello_africano_lavorava_troppo-404509/
(Capito? Se riuscite a restare in università fino a trent'anni, NON FATE UN CAZZO!)

Monte Orco di Tricase, provincia di Lecce: È NATO un ASINELLO nel PRESEPE VIVENTE!
www.quotidianodipuglia.it/lecce/sorpresa_tricase_presepe_vivente_nasce_asinello/notizie/1759061.shtml
(Secondo voi, è una bestemmia?)

Ferrara: l'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (Aidaa) ha denunciato VITTORIO SGARBI perché, paragonando le capre ai politici, OFFENDE LE CAPRE!
www.estense.com/?p=504526
(Adesso inizierà anche lui a dire PiombinoKastrox?)

E infine... una chicca che mi state linkando un po' tutti.
Vi ricordate le immagini con cui un decennio fa ci divertivamo a trollare i fascioleghisti su facebook? Bene, a Capodanno parecchia gente le ha ripubblicate, per vedere che cosa capitava... un po' come faccio io quando copiaincollo le niusletter di dieci anni prima o ripeto sempre la stessa il primo aprile, cambiando solo le date, e c'è sempre gente che ci ricasca.
Beh, potete piangere o ridere a scelta... ma i risultati sono incredibili.
C'è Gasparri che si indigna seriamente di fronte alla foto di un "pregiudicato slavo" che "ogni volta che viene preso poi è rilasciato"... e che in realtà è Jim Morrison:
www.giornalettismo.com/archives/1989223/maurizio-gasparri-jim-morrison/

Secondo me, però, il culmine si tocca con la reazione della community di facebook "solo italiani" di fronte al più classico dei drammi: UBUNTU contro CARLO.
www.facebook.com/soloitaliani11/photos/a.696132917185964.1073741828.696132070519382/757098154422773/

(per i posteri, ho catturato uno screenshot:
www.marok.org/Buco/uploads/Images/ubuntu_contro_carlo.png)

L'immagine storica non è stata ritoccata, la presa per il culo è palese, probabilmente nemmeno gli autori originali avrebbero mai pensato che qualcuno in futuro l'avrebbe potuta prendere sul serio, perché era nata come una parodia. La cosa che sconvolge è però un'altra: tutti quelli che cercano di interrompere il gioco ed avvisare della "bufala", vengono sistematicamente IGNORATI!
MORTE ad UBUNTU, que viva el señor Carlo!!!

E insomma, gli autori di Idiocracy ci avevano visto bene.
Che dire... speriamo nell'estinzione!

Alla prossima!
MaRoK
(tnx Bart/Duccio/Forz/Gizmo/Jonas/Navan/Simone)
www.marok.org


Immagini allegate:





La rivincita di Capodanno





< Precedente Torna all'indice Successiva >



Per commentare, usate pure il Buko!
(indicando a quale pagina fate riferimento)