MENU:

Marok.org > Cumpa > Archivio | Blog | Chi siamo | Disegni | Foto | Perle | Storie | Voci

LOADING...
Sei in: Home > Cumpa > Disegni > Commodore 16



COMMODORE 16 (Inutility & Source Code)


Il Commodore 16 è stato il mio miglior regalo degli '80: al pari dei miei compagni, avevo convinto i miei che mi serviva per studiare, quando gli stessi costruttori l'avevano costruito principalmente per giocare, ma poi sono riuscito ad usarlo per cose ancora più inutili!!!

I miei generosi mecenati l'avevano preferito al Commodore 64 per dettagli di elevatissimo livello tecnico (costava meno), ma qualcosina in più ce l'aveva davvero: oltre al basico Basic, erano precaricate istruzioni aggiuntive che permettevano di fare musica, grafica e tante altre cose belle e deliziosamente inutili.

Anche le medaglie degli anni '80, ahimé, presentavano i loro rovesci.
Per esempio, una volta finito di scrivere le mie cazzate:
  • Avrei potuto salvare su floppy, ma non avevo drive floppy: costavano cari.
  • Avrei potuto videoregistrare, ma non avevo il videoregistratore: costavano cari.
  • Avrei potuto masterizzare su CD-ROM, DVD, Blue-Ray o copiare i file su scheda SD o chiavetta USB, ma costavano un cazzo, perché non erano ancora stati inventati.
  • Avrei potuto fare una foto al televisore, una bella foto quadrata, ma sarebbe servito solo per le cose statiche e senz'audio.
  • Avrei potuto filmare il televisore, ma non avevo la telecamera, né la cinepresa, né la videocamera, né il "telefono che fa i video da terzo mondo" per alcune delle ragioni di cui sopra.
  • Avrei potuto semplicemente caricare tutto su Internet, senza sprecare supporti fisici dedicati, che è anche la scelta più ecologica, ma non non mi facevano entrare né al CERN né all'Università di Pisa né al Norsar di Kjeller, perché mi avevano visto nella foto di classe e quelle cose non si fanno (e comunque ad undici anni non mi lasciavano ancora andare in Norvegia da solo, perché fa freddo... senza contare il costo del viaggio).
Quindi, ogni volta prima di spegnere il computer, prendevo carta e penna e mi trascrivevo A MANO tutto il codice sorgente. Ogni volta che riaccendevo e volevo ricaricarlo, lo ridigitavo da capo: è un ottimo metodo per imparare la sintesi.
L'altro lato positivo era l'incredibile stimolo verso la scienza: facevo continuamente abuso delle funzioni seno e coseno senza avere la MINIMA idea di che CAZZO volessero dire e NON me ne FOTTEVA un CAZZO, ma con poche linee di codice venivano fuori robe ondulate meravigliose e mi facevano comodo. Per piazzarle nel posto giusto, ricopiavo gli esempi del manuale cambiando i parametri a caso... e alla fine, per farle combaciare in modo perfetto, spostavo tutto il resto del disegno.

Tutte queste imperdibili opere sono rimaste sepolte da tonnellate di altre cazzate per almeno tre decadi e, devo dire, erano MOLTO contente del loro sonno ristoratore. L'altro giorno, però, mi è capitato sotto mano il raccoglitore, con tanto di manuali e tutto il resto... ed il Commodore 16 funziona ancora? La risposta era: "Sìììììììì! CAZZI VOSTRI!!!".
Fin quando non ho iniziato ad usarlo di nuovo in maniera continuata, per digitare il codice.
Non era più abituato... e quindi niente, il mio Commodore 16 è morto, dopo soli 32 anni di onorato servizio. In realtà è morto solo l'ingresso dell'alimentatore (non l'alimentatore esterno, ma l'ingresso interno, probabilmente dissaldato), ma comunque non riesco più ad usarlo... PERÒ, nel momento più cupo della disperazione, ho trovato un ottimo emulatore, chiamato YAPE, direttamente dall'Ungheria!
Mica pheega: emulatore di Commodore 16!
Così, in attesa di trovare un mago che mi risaldi l'ingresso dell'alimentazione, ho emulato con l'emulatore (e le immagini vengono anche meglio, perché posso salvare in PNG... mentre dalla televisione sarei dovuto passare dalla compressione mpeg, non avendo modo di acquisire in raw).
Quindi, ritornando a noi, metterò su tutto... CAZZI VOSTRI!!!!!
Per ogni immagine, musica o cazzata, sarà allegato il codice sorgente.
Ecco la prima (la prima eh! In realtà è tutto ordinato a cazzo)... che raffigura la primissima versione di quello che poi sarebbe diventato il mio avatar! Cliccateci sopra per aprire la relativa pagina, col sorgente dentro. Le altre saranno ancora peggio... preparatevi!


Cesso


PS: Beati voi che al giorno d'oggi, , sapete spiegare perfettamente il seno ed il coseno (e tangente, cosecante...) senza bisogno di consultare nessun sito Internet e, magari, sapete anche calcolarli senza la calcolatrice, almeno per gli angoli facili, tipo zero o 180! Bravi!!! Siete il mio pubblico!!! È sempre emozionante parlare con gente di cultura...
PERÒ io sono nato il 22 luglio e 22/7 fa 3 e 14. Soooooooka!