MENU:

Marok.org > Farinei dla brigna | Elio e le Storie Tese | Cumpa | Inutility | Links | Faq | Ghestbuk

Elio > Biografia | Recensioni | Midi | Video ed mp3 | Disegni | Foto | Links | Discografia | Dizionario | Ghiotti scambi

LOADING...
  Sei in: Marok.org > Elio > Discografia > Inediti > No Gianni No


NO GIANNI NO

Divertente cover della celebre "Johnny B Goode" di Chuck Berry, è l'intro dei tour dell'85, dell'87 e del 1993 (e compare anche negli anni di mezzo, però in mezzo).
Questa canzone ha diversi meriti: è la prima canzone "specchio", nel senso che descrive esattamente quello che sta succedendo in quel momento di fronte al palco (l'unica altra che mi viene in mente è "Non dire mai uei"); è l'unica canzone in cui Elio parla esplicitamente del suo pubblico senza dire che ha rotto il cazzo (ad una lettura più raffinata, anche "Come gli Area" è dedicato alle fave, ma non ditelo agli Elii altrimenti non la cantano più); inoltre, udite udite, su Internet ha smascherato l'insana abitudine dei webmaster di copiare il lavoro altrui!

Per spiegare quest'ultima considerazione, facciamo un salto all'anno di San Remo, il 1996.
Un giovane che si firmava "Ascoli Guidotti" aveva appena realizzato il primo sito dedicato ad Elio e le Storie Tese, trascrivendo, DA SOLO, tutti i testi delle canzoni.
Un lavoro enorme, fatto con tanta passione ed un pizzico di distrazione... tanto che le sue pagine erano piene di adorabili strafalcioni, tra cui ricordiamo il testo di "No gianni no", che, secondo lui, recitava, testualmente: "la gente che va forte che ogni remo remprima".
Proprio così: remprima.

Pochi anni più tardi, è arrivata la concorrenza: il Culto del Monociglione, la Smerding, Max Kava ed infine, nel 1998, la mia umile paginetta.
Tutti, me compreso, hanno OVVIAMENTE copiaincollato i testi da Ascoli Guidotti, nessuno sarebbe stato così pirla da rifare il lavoro da capo... e non c'era nulla di grave, tantopiù che Ascoli Guidotti non avrebbe mai più aggiornato la sua pagina dopo il 1996... senonché Max Kava e la Smerding hanno iniziato ad accusarsi, a vicenda, di avere copiato i testi l'uno dall'altro.
Ed erano seri.
Vi assicuro, ci credevano davvero: per questa cosa, passavano le notti ad insultarsi con epiteti terribili del tipo www.xerox.com... e poi si bannavano dalla chat.
Nel 2002, Max Kava ha addirittura fatto scrivere da un avvocato all'admin di elio.net perché c'era "Max Kava coglione" in homepage quando veniva rilevato il suo ip.

Ecco, ancora oggi, , cercando su google "che ogni remo remprima", troverete "No gianni no" sul sito di Ascoli Guidotti, su quello della Smerding, sul Culto del Monociglione e su quello di Max Kava... e sono sicuro che ci rimarrà per sempre, finché quei siti saranno online, perché nessuno di loro rileggerà mai, nemmeno una volta, nemmeno per sbaglio, i testi che hanno pubblicato.
È uno dei motivi per cui rimpiango il Fave Club.

Ma ritorniamo a "No gianni no"!
Dopo il '93, la canzone è stata eseguita dal vivo solo altre quattro volte.
La prima a Nonantola, il 17/3/1994, sul palco di Graziano Romani.
La seconda il 15/7/1999, quando Elio ed Irene Grandi l'hanno cantata al Foro Italico, lasciando tutti di sasso.
La terza, in apertura, al Big Red di Saluzzo (CN), il 7/9/2002 (ed hanno lasciato di sasso anche me... perché ero là, in prima fila, e NON avevo il minidisc).
Ed infine il 14/4/2005, a Milano, nel concerto per il Bosco di Gioia.

I versi "qualcuno sta piangendo in un angolo buio/qualcuno sta piangendo in un angolo illuminato" sono di chiara provenienza pinkfloydiana, da IN THE FLESH presente nel secondo disco di THE WALL (tnx Meemmow).

Il testo cambia in maniera considerevole da un concerto all'altro. Questa trascrizione è dalla Festa FGCI di Milano, 1986... in attesa di trovare un bootleg in cui il remo, finalmente, remprima!


Amici buonasera siamo ancora qui,
è Domenica e ritorna questo gruppo di merda,
qui l'atmosfera è gravida di aspettativa,
la gente grida forte, di ogni remora è priva,
qualcuno sta piangendo in un angolo buio,
qualcuno sta ridendo in un angolo illuminato.

Ma no..... no Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! Gianni non sta ridendo
in un angolo illuminato.


Ci sono molti amici nella prima fila,
io vedo molti amici in seconda fila,
amici, amici e poi amici in terza fila,
io vedo molte facce amiche in quarta fila,
io noto molti volti noti in quinta fila,
la sala è permeata da un sentimento di amicizia.

Ma no..... no Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! Gianni non è permeato
da un sentimento di amicizia.

(Assolo di Cesareo)


I muri della sala fanno il loro dovere,
contengono la gente e riflettono il suono,
il freddo che è all'esterno non vi toccherà
perché siete protetti dallo scudo di Elio,
il quale sta scaldando anche la sua orchestra,
la gente grida "Evviva evviva l'uomo del Giappone!"

Ma no..... no Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! Gianni non sta gridando
perché in realtà egli è muto

Ma no..... no Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! No Gianni no!
No! Gianni non sta gridando
perché non c'ha voglia!



Grazie al Pazzo per il sorgente, a Duccio per i cenni storici